rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
MonteMario Valle Aurelia / Via di Valle Aurelia

Torta di compleanno per ‘festeggiare’ il muro pericolante: "Un anno senza marciapiedi"

Iniziativa nella Valle dell'Inferno

Una torta della nonna e la candela con il numero 1. Sabato 28 ottobre i cittadini del Borghetto Valle dell’Inferno, Municipio XIV, si sono ritrovati davanti la Casa del Popolo, dove c’è un muro pericolante, per festeggiare un anno di assenza di interventi: "Il punto è stato transennato e così è rimasto da dodici mesi. Siamo senza marciapiedi".

Il brindisi nella Valle dell'Inferno

Oltre al dolce c’è stato anche il tempo per un brindisi. “Una goliardata” l’ha definita Marco Bussi, presidente del Comitato di quartiere “un modo per ricordare che ci siamo pure noi. Il marciapiede è transennato, poco più avanti c’è una situazione analoga. Questa Amministrazione doveva rappresentare un cambiamento, che francamente non vediamoSono state fatte tante promesse ma stiamo così – ha incalzato Bussi – siamo stanchi, se ci sono problemi per il rifacimento di circa duecento metri di marciapiede, chissà cosa pensare per interventi più imponenti”.

festeggiamenti-2

Gli striscioni e le polemiche passate

Alla Valle dell’Inferno, insomma, il clima non è dei migliori. A settembre vennero esposti striscioni quali “Raggi dove sei”, “Ridateci la strada, ora basta!” e “Cittadini di serie B”. Senza dimenticare il manichino lasciato sotto i cassonetti dell’immondizia. Invece, a inizio di questo mese, Fulvio Accorinti (FdI) ha ricordato l’albero di venti metri che a marzo è caduto sopra una casa abbandonata. Dopo sette mesi, aveva sottolineato l’esponente di centrodestra, alcune parti non erano state rimosse: “L’alberatura ricadeva all’interno di una proprietà privata, una vecchia fornace e danneggiò il vecchio immobile, anch’esso di proprietà privata. Il tratto della carreggiata limitrofa, inoltre, è stato transennato, con il conseguente grave degrado di tutta l’area”.

Immediata la replica di Valeria Pulieri, assessora all’Ambiente del Quattordicesimo: “La parte politica sta seguendo strettamente la questione con richieste costanti da mesi, come sanno bene i comitati locali e sono mesi che facciamo richieste per i necessari interventi. La polizia locale, interpellata numerose volte e ascoltata anche in riunioni ad hoc, ci dice purtroppo che le procedure degli interventi in danno sono estremamente complicate. Sono sicura che se gli uffici ne avessero avuto la possibilità, avrebbero accelerato il processo nell'interesse dei cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torta di compleanno per ‘festeggiare’ il muro pericolante: "Un anno senza marciapiedi"

RomaToday è in caricamento