MonteMarioToday

XIX municipio: a rischio la manutenzione degli edifici scolastici

Ortale, Federazione di Sinistra: "Come annunciato da Milioni la voce di spesa corrente per la manutenzione degli edifici della scuola dell'obbligo verrà ridotta in alcuni casi del 70-80%"

Meno soldi in XIX Municipio per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dei plessi scolastici. Uno spauracchio paventato dall'opposizione del parlamentino locale, a fronte della proposta di previsione del bilancio municipale 2010.

A fare il bilancio sullo stato dell'edilizia scolastico nel vastissimo territorio del XIX Municipio è Claudio Ortale, consigliere della Federazione della Sinistra, che ha rivestito il ruolo di presidente della commissione bilancio nella precedente giunta di centro sinistra.

Nonostante il XIX Municipio si situi al 5° posto nella graduatoria cittadina per presenza di plessi scolastici (dagli asili nido alle medie inferiori), negli ultimi anni la costruzione di nuovi edifici scolastici si è limitata soprattutto alla costruzione di qualche asilo nido, mentre negli ultimi 3 lustri la manutenzione degli edifici esistenti si è limitata ad interventi tampone. E il prossimo futuro non promette nulla di buono.

"Il presidente Milioni ha annunciato che presenterà una proposta di previsione di bilancio 2010 in cui la voce di spesa corrente per la manutenzione degli edifici della scuola dell'obbligo verrà ridotta in alcuni casi del 70-80%", spiega Ortale, "poiché prevede di chiedere finanziamenti per l'edilizia scolastica alla neonata giunta Polverini. Ma i tempi previsti dalle leggi regionali per le richieste di finanziamenti arrivano a novembre e dunque si prevede un allungamento dei tempi per ottenere lo stanziamento dei fondi".

Sono due i tipi di finanziamento per l'edilizia scolastica, uno riguarda la spesa corrente e l'altro gli investimenti dilazionati nel tempo Il bilancio del 2009 del municipio prevedeva fondi stanziati per entrambi i finanziamenti. Fosche previsioni dunque per la messa in sicurezza dei plessi scolastici più vetusti o più critici, come il caso scuola dell'infanzia e d elementare "Bitossi" ad Ottavia, dove da circa 8 anni il piano superiore presenta un'ala inagibile, situazione fronteggiata con interventi tampone negli ultimi tempi. L'asilo nido "Sant'Andrea" invece presente problemi alla rete fognaria e alle tubature idriche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento