MonteMarioToday

Torrevecchia, è ora di riqualificare: la raccolta firma del CdQ

Sono due i principali interventi necessari nella zona tra via del Bruno e via Tebaldi: pulizia dei tombini e installazione dei parapedonali. "I cittadini vogliono vivere in un territorio riqualificato"

Una raccolta firme per chiedere all'amministrazione del Municipio XIV un impegno certo e concreto per la riqualificazione della zona compresa tra via del Bruno e via Tebaldi, a Torrevecchia. Il Comitato XIV Municipio Roma ha fatto il punto raccogliendo le segnalazioni di cittadini e residenti stilando così la lista degli interventi più urgenti, molti dei quali già attesi da diverso tempo. Dalla pulitura dei tombini all'installazione dei parapedonali sui marciapiedi: piccole operazioni da realizzare compatibilmente con la disponibilità dei fondi (sempre troppo pochi) per contribuire così alla riqualificazione complessiva dell'intera zona. "Vogliamo far capire la volontà dei cittadini residenti a vivere in un territorio riqualificato" ricordano i portavoce del comitato, che tengono a specificare quanto l'iniziativa e tutta la loro realtà non sia associata ad alcun partito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ogni volta che piove, via del Bruno e l’incrocio con via Tebaldi si trasforma in un lago rendendo la vita difficile ai pedoni, che sono già costretti a camminare in mezzo alla strada per attraversarlo e ai negozianti che vedono l’acqua scorrere a pochi centimetri dall’entrata dei loro negozi", spiegano i promotori della raccolta firme. Per quanto riguarda il marciapiede, invece, via del Bruno è una strada molto stretta dove le auto sono parcheggiate solitamente in entrambi i lati: questo comporta quindi due problemi, da un lato i pedoni non hanno lo spazio fisico per passare, dall'altro i mezzi AMA (e spesso anche gli stessi automobilisti) rimangono incastrati nella via creando così il blocco del traffico nonchè della raccolta della spazzatura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento