Mercoledì, 23 Giugno 2021
Torrevecchia Torrevecchia / Via di Torrevecchia

Torrevecchia bis, Comitato Torresina: "Servono altri 4 milioni di euro"

Al via una raccolta firme per chiedere agli organi competenti di non distogliere l'attenzione da una strada di vitale importanza per il territorio

La realizzazione della Torrevecchia bis, che collegherà la zona di Monte Mario (Galleria Giovanni XXIII) a via della Valle dei Fontanili (Quartaccio-Torresina -Boccea-Casalotti), è ancora una chimera per i residenti del Municipio XIX che ogni giorno restano intrappolati nel traffico. La realizzazione del collegamento è di vitale importanza per il loro diritto alla mobilità. Il Comitato di Quartiere Torresina, preso atto che per la realizzazione dell'opera serviranno circa quattro milioni di euro in più, vuole tenere alta l'attenzione affinché non si rinunci alla costruzione di una strada importante per i cittadini. Per questo il Comitato ha lanciato un appello e sta provvedendo ad una raccolta firme da inviare al sindaco di Roma Gianni Alemanno, all'assessore ai Lavori Pubblici e alle Periferie Fabrizio Ghera, al Consiglio Comunale di Roma Capitale e al presidente del Municipio XIX Alfredo Milioni. I firmatari di questo appello, avendo saputo che il costo dell’opera pubblica è notevolmente aumentato e serviranno altri fondi per il suo completamento, chiedono a tutte le istituzioni coinvolte di continuare a ritenere prioritario il finanziamento completo della Torrevecchia Bis e la sua rapida realizzazione.

"La Torrevecchia Bis è l’unica strada realizzabile in tempi brevi (perché già in avanzato stato di progettazione, con sondaggi geognostici e archeologici in fase di ultimazione) in grado di migliorare la viabilità del quadrante nord-ovest - scrive il Comitato - in particolare delle strade coinvolte nel passaggio delle automobili che dai quartieri di Casalotti, Boccea, Casal del Marmo, Quartaccio e Torresina si dirigono verso la Galleria Giovanni XXIII. Il tempo è prezioso e dobbiamo consegnare le firme prima che venga discusso il Bilancio Comunale".

La questione della Torrevecchia Bis si sarebbe complicata verso la fine dello scorso anno - come spiega il Comitato di Torresina, perché i costi sono lievitati a causa di barriere antirumore e pista ciclabile non precedentemente preventivati. "Le barriere antirumore, dal costo di oltre un milione di euro, servirebbero in prossimità del passaggio della strada presso gli edifici scolastici (Rosa Luxemburg, Ex-Castelnuovo) - spiega il Comitato - la pista ciclabile oltre ad essere una richiesta delle associazioni in fase di progettazione, è diventata obbligatoria in base ad una legge regionale del 2010 che impone la realizzazione di piste ciclabili lungo le nuove strade ad alta densità di traffico. Alla fine del 2011 avevamo saputo che per andare a gara, sarebbero serviti fondi aggiuntivi, tali fondi erano quantificabili in circa 1,5 milioni di euro; ma mentre si stavano concludendo senza sorprese i sondaggi geognostici e archeologici è arrivata una seconda doccia fredda, quella che rischia di diventare un tremendo colpo da ko: sono entrate in vigore le tariffe 2010 sui lavori pubblici. Tariffe obbligatorie per chi non è andato a gara entro il 2011, tariffe che aumentano il costo complessivo dell’opera del 25-30%; su un’opera da 9 milioni di euro, si tratta di un aumento da 3 milioni ai quali vanno aggiunti i famosi costi per le barriere antirumore e la ciclabile: mancano all’appello oltre 4 milioni di euro, una cifra davvero importante".

Chi vuole partecipare può cliccare qui per il modulo di raccolta firme da consegnare al Comitato Torresina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrevecchia bis, Comitato Torresina: "Servono altri 4 milioni di euro"

RomaToday è in caricamento