Torrevecchia Torrevecchia / Via Busalla

Torrevecchia: il nonno 74enne riforniva il bar di "bionde", una denuncia

Il pensionato è stato arrestato dai Carabinieri in flagrante, mentre consegnava un carico di sigarette di contrabbando in un bar di via Busalla. Denunciato il titolare senza licenza per la vendita dei tabacchi

Reinventarsi corriere di "bionde" a 74 anni è cosa abbastanza inconsueta. Eppure un arzillo pensionato entrava ed usciva da un bar in via Busalla, in zona Torrevecchia, rifornendo il titolare con carichi di sigarette di contrabbando. I Carabinieri, che da tempo seguivano i movimenti dell'attempato corriere, sono entrati nel locale fingendo di voler comprare delle sigarette: i pacchetti di "bionde", tra l'altro, erano privi del marchio dei Monopoli di Stato e l'esercente non aveva la licenza di abilitazione alla vendita. Controllato l’esercizio, diverse sono state le stecche di contrabbando che i Carabinieri hanno trovato nascoste sotto il bancone.

Il caso ha poi voluto che durante la perquisizione arrivasse anche il pensionato con il  “carico”, preso in consegna questa volta dai militari. Gli agenti, dopo aver aperto l’involucro dei pacchi, hanno bloccato e controllato il 74enne, perquisendo anche la sua abitazione dove sono stati rinvenuti ben 40 chili di tabacchi lavorati all’estero. Per l’uomo sono scattate le manette in attesa del processo con rito direttissimo mentre per il titolare del bar è scattata la denuncia a piede libero. Sequestrate tutte le “bionde irregolari”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrevecchia: il nonno 74enne riforniva il bar di "bionde", una denuncia

RomaToday è in caricamento