MonteMarioToday

La campanella suona domani ma la scuola è un cantiere: a pulirla ci pensano i genitori

La scuola Taggia, in parte chiusa per lavori dall'aprile 2017, versa in pessime condizioni a ventiquattro ore dalla riapertura. A sistemarla famiglie e personale scolastico

Polvere ovunque, banchi e sedie accatastati in corridoi e pianerottoli insieme ad armadietti, scatoloni e cattedre: intorno i segni del cantiere appena concluso tra arredi nastrati sotto al cellophane, cartoni e secchi. Così, ad appena 24 ore dalla prima campanella, si presenta la scuola Alberto Sordi in via Taggia 70

I lavori infiniti della scuola Taggia

Eppure la riapertura completa del plesso di Torrevecchia avrebbe dovuto rappresentare un  nuovo inizio per gli alunni e il quartiere del Municipio XIV orfano di parte di quella struttura da oltre un anno: la conclusione dei lavori di adeguamento anti sismico è slittata di mesi a causa di alcune varianti progettuali in corso d'opera, così la scuola, su cui i genitori avevano già lanciato l'allarme, è stata consegnata solo il 10 settembre. Appena tre giorni prima dell'inizio delle lezioni deciso per il 13. 

Scuola di via Taggia, i lavori non finiscono mai: genitori scrivono alla sindaca

Tempi troppo ristretti affinchè il cantiere li sia solo un ricordo: alla scuola Alberto Sordi, per tutti la Taggia, "la situazione è drammatica" - così denuncia una delle mamme che questa mattina ha preso parte alla pulizia straordinaria e volontaria di aule e corridoi. 

A 24 ore dalla prima campanella la scuola è un cantiere

A Torrevecchia il fermento è tanto: genitori, personale scolastico, maestre e professoresse corrono contro il tempo per restituire la scuola linda e praticabile. Gli uomini caricano banchi e sedie su per le scale verso le aule di destinazione, le mamme puliscono ogni angolo per evitare ai loro bambini il contatto con polveri e acari. 

"Il secondo e il terzo piano sono devastati, condizioni che definire pessime è riduttivo. La scuola è ancora un cantiere aperto e i lavori non sono di certo finiti: il tetto è incompleto, l'ascensore rotto. Non ci sono parole" - commentano i genitori intenti a lavorare sodo. 

“È vergognoso che l’amministrazione pentastellata non riesca a garantire la pulizia della scuola, sopratutto dopo il ritardo che c’è stato per la chiusura dei lavori. Monitorerò la situazione per garantire l’apertura  in sicurezza del plesso scolastico” - ha commentato Stefano Oddo, consigliere del Gruppo Misto in Municipio XIV annunciando pure come la questione scuola Taggia finirà anche in Commissione Trasparenza. 

Municipio e scuola minimizzano: "Niente di allarmante"

"Tutti gli accordi sulla scuola di via Taggia 70 sono stati rispettati e la consegna per il giorno 10 è stata concordata con la dirigenza scolastica" - risponde laconico l'assessore all'edilizia scolastica del Quattordicesimo, Michele Menna. 

A minimizzare la scuola, tuttavia restia a rilasciare dichiarazioni ufficiali: "Queste sono situazioni che si vedono ogni anno, dove ognuno fa la sua parte per sistemare gli spazi prima della riapertura. Forse le condizioni appaiono peggiori perchè abbiamo avuto poco tempo: nulla di irrecuperabile o tragico. Domani - assicurano dalla Alberto Sordi - tutto sarà in ordine". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E a Torrevecchia c'è da crederlo: tutti stanno lavorando incessantemente perchè la scuola domani splenda lasciandosi alle spalle quell'aria di cantiere ancora aperto proprio a poche ore dalla prima campanella. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento