MonteMarioToday

Scuola invasa da piccioni e guano: "Due casi di salmonellosi. Comune risarcisca"

La denuncia dell’associazione Giustitalia: "Azione collettiva dei genitori contro Roma Capitale, chiesto 1 milione di euro"

"Due casi di salmonellosi" tra gli alunni della Alberto Sordi di via Taggia: la scuola di Torrevecchia per settimane invasa da piccioni e guano. L’allarme arriva da Giustitalia attraverso la quale i genitori dei bambini hanno deciso di citare Roma Capitale davanti al Tribunale Civile di Roma con una azione collettiva per chiedere un risarcimento di un milione di euro, come reso noto dal presidente dell’associazione Alessandro Romano. Una somma che sarà devoluta “in parte per risarcire le famiglie dei bambini colpiti da salmonellosi, in parte per poter far effettuare la messa a norma del plesso scolastico”.

Scuola Taggia cantiere infinito

Si perché la scuola di via Taggia è in queste condizioni da mesi. Cantiere aperto da tre anni: dei lavori promessi, che avrebbero dovuto trasformare il plesso nel fiore all’occhiello del territorio, mancano coperture, scala antincendio e ascensore. E’ proprio in quest’ultimo vano, demolito e mai ricostruito, che i volatili hanno trovato un varco stabilendosi nella scuola. I piccioni volano liberi da mesi tra il secondo piano e il sottotetto: guano ovunque e cattivo odore. 

Dopo la protesta dei genitori e i NAS coinvolti dal Municipio XIV anche il Comune è intervenuto promettendo verifiche e sanificazione. “La situazione è migliorata, ma non è ancora risolta” – commentano alcuni dei genitori ignari pure dei presunti casi di salmonellosi. “La scuola – dicono – deve tornare pulita e salubre: non manderemo  nostri figli in ambienti a rischio. Già subiamo il disagio di un cantiere infinito”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

Torna su
RomaToday è in caricamento