menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Santa Maria della Pietà: il progetto dell'area cani nel parco

E' uno dei simboli del Municipio XIV, la sua salvaguardia passa anche per la sua fruibilità "per cittadini e amici a 4 zampe". Il sopralluogo per la fattibilità del progeto. Ass. Errani: "Serve anche per allontanare pericolo speculazioni"

"La salvaguardia di un patrimonio comune come quello dell'ex manicomio deve comprendere necessariamente la piena fruibilità da parte di tutti, cittadini e amici a quattro zampe". Così l'Assessore all'Ambiente del Municipio XIV Ivan Errani spiega le ragioni a monte della richiesta, presentata qualche giorno fa al Dipartimento Tutela Ambiente, affinchè vengano avviate tutte le verifiche necessarie per la realizzazione di un'area cani attrezzata all'interno del comprensorio del Santa Maria della Pietà.

"L'esigenza nasce dalla grande frequentazione del parco da parte di cittadini proprietari di cani che necessitano di un'area attrezzata per poter far giocare e sgambare i propri amici a quattro zampe in totale sicurezza loro e degli altri fruitori del parco, onde evitare spiacevoli inconvenienti e incomprensioni", spiega l'Assessore nella lettera indirizzata all'Architetto Stefano Stefani. Inoltre, "più servizi all'interno del parco significa anche allontanare la speculazione dai padiglioni di Santa Maria della Pietà" e questo è un dettaglio non trascurabile nell'ottica dell'agguerrita battaglia che il Municipio XIV sta cercando di portare avanti per la riqualificazione dell'area, uno dei luoghi simbolo del territorio.

Questa settimana, il sopralluogo aperto alla partecipazione della cittadinanza per valutare e studiare assieme all'Ufficio Aree Cani di Roma Capitale la fattibilità del progetto, in una collocazione consona e funzionale e fermo restando l'inesistenza di qualsiasi vincolo ostativo sull'area.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento