menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mozione approvata, il Municipio XIV è "Amico dei migranti"

Approvata ieri in consiglio la mozione presentata da Sel, che dispone così l'istituzione del Registro di Cittadinanza e il Delegato ai diritti dei migranti e alla interculturalità

Mentre fuori dagli uffici di via Battistini un presidio di alcuni gruppi di destra ed estrema destra manifestava contro la ius soli, ieri in aula il consiglio della 14esima circoscrizione ha approvato la così detta "mozione dei migranti", una proposta presentata dal gruppo consiliare Sel e firmata dagli esponenti Pd. Con questa, il Municipio XIV si proclama ufficialmente "Amico dei migranti", dichiarando senza mezzi termini la propria posizione in merito ai molti aspetti sollevati dalla gestione e l'accoglienza dei migranti all'interno del territorio.

In primo luogo, qualora ne venisse avanza la proposta, il Municipio non sarebbe disposto ad istituire un nuovo Centro di Identificazione ed Espulsione. Inoltre, come già espresso nelle linee programmatiche del Presidente e della Giunta, si è rinnovata la volontà di istituire il Registro di Cittadinanza per le così dette "seconde generazioni", ossia i bambini nati in Italia da genitori stranieri "al fine di andare oltre la semplice integrazione, che pone a rischio la conservazione delle identità e delle culture che invece possono essere una grande ricchezza per il progresso sociale del territorio", si legge nella mozione.

Il Presidente Valerio Barletta ha preso poi l'impegno di istituire la figura del Delegato ai diritti dei migranti ed alla interculturalità, per "consentire grazie al coordinamento delle diverse attività istituzionali municipali, l'avvio di processi efficaci di accoglienza, assistenza ed integrazione", prosegue il testo. Con l'accoglimento di tale proposta, il Municipio XIV rafforza quindi le singole iniziative già adottate da altri Municipi con il patrocinio di Roma Capitale e dell'Unicef, compiendo un altro importante passo che avvicina sempre di più il riconoscimento anche sul nostro territorio della tanto discussa "ius soli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento