Torrevecchia Torrevecchia / Via Clemente III, 28

Ex Cinema Colorado, il discorso non è chiuso: “A settembre nuovo incontro con la proprietà”

Il tavolo al rientro dalle vacanze. Il progetto è sempre lo stesso: creare un polo culturale nell'area nord ovest della città. Pinacci Nostri: "Metteremo in campo le nostre energie"

Il progetto resta sempre quello: creare un polo culturale nell’area nord ovest della città. Il percorso non è semplice: prima l’evento dell’apertura straordinaria organizzato a maggio, poi l’incubo vendita dell’immobile. Infine un primo incontro a cui ne seguirà un altro, a settembre. Non è ancora chiusa la partita sull’ex Cinema Colorado di via Clemente III, zona Pineta Sacchetti. Pinacci Nostri e Urban Arts Project, dopo le vacanze, si ritroveranno intorno a un tavolo con la proprietà. Nel precedente faccia a faccia, a giugno, la chiacchierata si era conclusa con un “cauto ottimismo”. Quel cauto ottimismo che ancora è in piedi.

Energie messe in campo

“Continua la nostra battaglia per riaprire definitivamente l’ex Cinema Colorado – hanno riferito Pinacci Nostri – una strada difficile e in salita ma nella quale continuiamo a credere moltissimo. Nel deserto di spazi per la cultura nel nostro quartiere – hanno proseguito – siamo pronti a mettere in campo le nostre energie con chi sarà disposto a investire, condividendo un progetto artistico, culturale, sociale e ricreativo”.

Le carte da giocare

Ma quali sono le carte da giocare? Le stesse già mostrate alla proprietà: l’ex Cinema, in un’idea di massima, potrebbe ospitare in uno spazio la scuola di danza di Urban Art Project, in un altro l’insieme di arti performative: pittura, scultura, concerti, proiezioni. Come biglietto da visita, l’evento del 20-21 maggio scorso che ha visto, tra gli altri, la presenza - con esibizione canora – dell’attore Claudio Santamaria più tutta una serie di artisti che hanno ridato una bella spennellata di colore allo stabile. Un colore a tinte forti, che punta a ridare linfa alla Pineta Sacchetti e alle zone limitrofe. 

Idea punto ristoro

Inoltre, secondo quanto riferito a RomaToday, Pinacci Nostri e Urban Arts Project starebbero valutando con alcuni investitori la possibilità di creare un ristorante-bistrot letterario al piano terra. Un punto ristoro, in sostanza, connesso con un discorso legato all'arte e alla cultura, dunque integrato "in un progetto di rinascita" dell’ex Cinema Colorado, che verrà sottoposto all’attenzione della proprietà. Il collettivo di Pinacci Nostri, è stato evidenziato, si sta ponendo “più da motivatore che da contenitore”. In parole povereha intenzione di catalizzare le energie “sane e aperte” all’interno di un viaggio che coinvolga il quartiere e che fornisca l’impulso meritato all’ex Cinema.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Cinema Colorado, il discorso non è chiuso: “A settembre nuovo incontro con la proprietà”

RomaToday è in caricamento