Domenica, 13 Giugno 2021
Torrevecchia Primavalle / Via di Torrevecchia, 592

La buona sanità a vantaggio dei più bisognosi, l'impegno della onlus DiagnostiCare

Da Torresina la onlus si sposterà nel centro commerciale Il Fontanile. Senza dimenticare i progetti in Africa

La nuova sede di DiagnostiCare

Una nuova sede per un percorso a barra dritta. DiagnostiCare, onlus che offre prestazioni sanitarie di diagnostica e di terapia medico-chirugica, si sposta dalla sede storica di Torresina, lungo viale Indro Montanelli. Da lunedì 15 gennaio, infatti, sarà al secondo piano del centro commerciale Il Fontanile, in via di Torrevecchia. Un spazio, questo, più ampio e in grado di rispondere alle esigenze degli utenti.

L'associazione DiagnostiCare

DiagnostiCare è un’associazione nata nel 2010. L’idea è stata portata avanti da un gruppo di professionisti del campo sanitario che già da anni operavano come volontari in Africa. L’organizzazione, come detto, è senza fini di lucro: garantisce un sostegno a chi si trova in difficoltà economiche e per esempio non può accedere a strutture sanitarie private. O assicura un aiuto a chi non può attendere i tempi necessari per usufruire del Servizio sanitario nazionale.

La scelta di una zona popolare

Alla base di tutto, poi, c'è stata la scelta di una zona popolare. Come spiegato a RomaToday dalla presidente della onlus, Bruna Simeone: “Noi abitiamo in zona. Un contributo grande, da subito, è arrivato dal comitato di quartiere Torresina, che ci ha accolto a braccia aperte. All’inizio ci appoggiavamo a uno studio medico. Con il passare del tempo e il passarola la voce si è sparsa. Così siamo stati obbligati a individuare nuovi spazi. La particolarità della nostra associazione è che l'utente, al termine dell'esame, lascia un'offerta. Fa omaggio di quello che può. Ovviamente il nostro consiglio è quello di donare il minimo che pagherebbe in una struttura pubblica. Un discorso di questo tipo non avrebbe senso in un quartiere benestante. Certo, qualche furbo c'è. Ma ce ne accorgiamo. E glielo segnaliamo”.

Il team e i progetti in Africa

Al momento la squadra è composta da una ventina di medici "molto orientati al sociale". Le prestazioni sanitarie (cardiologia, dermatologia, ortopedia, gineogloia , urgologia, test allergici, per citarne alcuni) prevedono esami strumentali, come l'ecografie e le visite specialistiche. Gli eventuali utili sono investiti per le apparecchiature e per sostenere iniziative di solidarietà: "ll prossimo progetto ci vedrà impegnati in Madagascar, per la costruzione di una scuola professionale".

Gli occhi che parlano

La Onlus è a disposizione dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. In ballo c'è l'eventualità di un'apertura anche di sabato. Intanto non resta che aspettare l'apertura della sede in via di Torrevecchia. Che ha superato i proverbiali tempi burocratici: "Abbiamo atteso un anno e mezzo, la nuova sede era pronta dal luglio del 2016. Purtroppo siamo stretti con i tempi – ha terminato Bruna Simeone – al momento non siamo in grado di allestire una festa di inaugurazione. Ora ci importa solo di vedere gli occhi delle persone, la loro dignità mentre lasciano cinque euro e talvolta anche niente. Sguardi che valgono più di mille parole. E che danno un senso al nostro impegno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La buona sanità a vantaggio dei più bisognosi, l'impegno della onlus DiagnostiCare

RomaToday è in caricamento