MonteMarioToday

Auto off limits al Santa Maria della Pietà: "Permessi speciali anche per noi gattare"

Circolazione chiusa al traffico all'interno del parco dell'ex manicomio. Anche le volontarie che curano la storica colonia felina chiedono una deroga al divieto, "basta solo un pass a rotazione"

Fanno discutere le nuove disposizioni in merito alla pedonalizzazione all'interno del complesso del Santa Maria della Pietà. Un vigoroso giro di vite ha già limitato il transito delle vetture, scatenando qualche polemica anche da parte di più di un dipendente tra i vari uffici amministrativi (tra i dipartimenti del Municipio e la ASL Roma E). Una scelta "green" in virtù del rispetto per l'ambiente che invece la stessa giunta Barletta ha cercato di perseguire fin dall'inizio del suo insediamento e che aveva già messo tra le priorità delle proprie linee programmatiche all'inizio del proprio mandato. Nell'ottica delle poche pochissime deroghe previste per alcuni soggetti, c'è anche un'altra "categoria" di frequentatori del parco che vorrebbe fossero concessi anche a loro tali speciali permessi in virtù dell'attività che svolgono all'interno dell'area. Stiamo parlando delle volontarie che si occupano dell'accudimento della colonia felina

Le così dette "gattare" sono anziane signore che quotidianamente si prendono cura di circa 150 gatti appartenenti alla storica colonia felina da tempo insediatasi all'interno del parco dell'ex manicomio provinciale. Offrono volontariamente (e quindi di tasca propria) tutto il necessario per le cure e il sostentamento di questi animali, a cominciare dal cibo e le medicine fino agli eventuali interventi chirurgici o i mangimi più particolari per i gatti anziani o ammalati. Un impegno economico che alla fine del mese può arrivare a costare anche 500 euro, senza contare gli extra per i singoli casi più problematici.

Quello che chiedono queste volontarie, è un permesso (anche solo uno da usare a rotazione) che conceda loro la possibilità di muoversi più facilmente all'interno del parco, un'area troppo vasta da percorrere a piedi con i grandi sacchi di croccantini piuttosto che le pesanti taniche di acqua al seguito. Le polemiche nascono da due punti di vista contrastanti: se da un lato, infatti, c'è chi ricorda che la responsabilità della cura e del sostentamento di tali animali dovrebbe rientrare tra le competenze della pubblica amministrazione e che quindi l'intervento volontario di queste persone non debba altro che essere incentivato e sostenuto, dall'altro c'è invece chi vedrebbe tale deroga al divieto di transito come un'opportunità da estendere allo stesso modo anche ad altri frequentatori del parco.

Il Presidente del Municipio XIV Valerio Barletta ha più volte ribadito che tutto il sistema di permessi, blocchi e deroghe in fatto della circolazione all'interno dell'area è e sarà sempre all'insegna della trasparenza ed equità. Motivo per il quale proprio con il Direttore Generale della ASL Roma E si sta lavorando alla redazione di un protocollo di intesa, affinchè non ci sia alcuna discrezionalità e le "categorie" di chi potrà beneficiare di questi permessi siano messe nero su bianco. Ed è anche per questo che lo stesso Barletta si dice aperto a esaudire le richieste delle volontarie, certo che nessuno potrà obiettare all'autorizzazione di chi tutto sommato svolge un'opera protezionistica.

Della stessa opinione anche lo staff del rinomato Museo Laboratorio della Mente, che ha sede proprio in uno degli antichi padiglioni del complesso, a sua volta dimora di fortuna per alcuni di questi animali. "Siamo affezionati alla nostra colonia felina e abbiamo a cuore le volontarie che si prendono cura dei gatti. Non saranno certo 2 o 3 automobili che entrano nel Parco qualche ora alla settimana ad "inquinare" il percorso di pedonalizzazione intrapreso dalla ASL e dal Municipio", si legge in un post sul profilo facebook del Museo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento