Torrevecchia Primavalle / Via Cristoforo Numai

Roma come Scampia? A Bastoggi sì: agenti aggrediti dai residenti

Un ricercato inseguito, la gente scende in strada, lo fa fuggire e aggredisce gli agenti: Torrevecchia e la zona del Residence Bastoggi teatro della scena da "Quartieri Spagnoli"

Torna ancora il paragone tra Roma e Napoli e, certamente non in positivo, almeno per la capitale che, scossa dai tanti, troppi, omicidi di quest'anno, ora si ritrova anche a fronteggiare la situazione di un quartiere che blocca gli agenti e aiuta un ricercato a fuggire. Questo è quanto accaduto ieri nella strade intorno al Residence Bastoggi, teatro di un inseguimento iniziato in via di Torrevecchia e finito intorno a via Cristoforo Numai dopo una sparatoria.

Ad aiutare il pregiudicato componenti delle famiglie 'in emergenza alloggiativa' ospitate dal Comune nel complesso residenziale, spesso teatro di episodi di microcriminalità e di 'retate' delle forze dell'ordine. Tanto da meritarsi una docufiction, alcuni anni fa. L'inseguimento inizia verso le 16, quando un'auto civetta del commissariato di Primavalle viene superata da una Yaris con a bordo un uomo e una donna. Gli agenti riconoscono al volante un pregiudicato su cui pende un'ordinanza di custodia cautelare e parte la caccia. Il latitante sfreccia per le strade del quartiere e si dirige verso il Bastoggi. Una volta arrivato lì compie una serie di sgommate e di manovre per attirare l'attenzione della gente. Quindi l'auto finisce contro un'altra e il pregiudicato scende, pistola in pugno. Un poliziotto spara alcuni colpi in aria, ma a questo punto decine di residenti del Bastoggi che sono scesi in strada si avventano sulla pattuglia. Tra loro ci sono anche donne e ragazzini.

Alcuni prendono a calci le auto della polizia. Il ricercato approfitta della confusione e scappa. La moglie invece viene fermata e portata in questura per essere interrogata. La donna è incensurata. Il marito era ricercato per furto, il suo ultimo reato. "Un episodio grave e mortificante nei confronti dei rappresentanti delle forze dell'ordine che quotidianamente vivono il territorio per garantirne il controllo - commenta il delegato alla sicurezza del sindaco di Roma, Giorgio Ciardi -. Ancor più grave poi che il fatto sia avvenuto in un complesso in cui l'amministrazione capitolina ospita alcune famiglie in emergenza alloggiativa. Il fatto che all'interno del complesso si possano sviluppare realtà conniventi alla criminalità deve far riflettere". Il Comune sta completando il censimento delle persone che abitano nel residence, ha aggiunto Ciardi. All'inizio di agosto venne sgominata dalla polizia una banda di spacciatori che aveva la propria base al Bastoggi ed era guidata da una giovane donna, incinta per la quinta volta in sette anni per non finire in carcere. Un po' come Sofia Loren nel film 'Ieri, oggi e domani'. La ragazza era stata tra gli attori della docufiction 'Residence Bastoggi', così come alcuni suoi complici, a loro volta arrestati o denunciati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma come Scampia? A Bastoggi sì: agenti aggrediti dai residenti

RomaToday è in caricamento