rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
MonteMario Torrevecchia / Via Mattia Battistini, 464

Scuola, impianti antincendio al palo: "I fondi sono fermi"

Il problema, secondo quanto sostenuto da Cecera, consigliere Pd di Monte Mario, riguarda sia il XIV che gli altri Municipi: "Ritardo di sei mesi nella assegnazione in bilancio"

A Monte Mario - ma anche nelle altre ex circoscrizioni - la musica è la medesima. I fondi per gli impianti antincendio sono fermi. La scorsa settimana, sull’argomento, si è tenuta anche una commissione capitolina Trasparenza che, alla fine, “non ha portato alcun risultato”. A denunciare la situazione è stato Alessio Cecera, consigliere di minoranza Pd nel Quattordicesimo, che è sbottato: “L’Amministrazione Raggi e i Municipi sono inadempienti”

I motivi, illustrati dall’esponente dem, sarebbero sostanzialmente due. Da una parte “i fondi antincendio dell'ex commissario Tronca per le scuole (liquidità che arrivano dal Miur, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca) non sono stati riaccreditati sul bilancio. La ragioneria, senza una variazione di bilancio, non può accreditare questi soldi che ci sono. Si rischia quindi di perderli”. Dall’altra “alcuni Municipi hanno gli incarichi di progettazione fermi perché non formalizzano gli affidamenti”.

In commissione Trasparenza Capitolina abbiamo denunciato il forte ritardo di sei mesi nella assegnazione in bilancio dei fondi, stanziati da Tronca per gli impianti antincendio delle scuole, che impedirà di avviare i cantieri prima del 2018 – sono state le parole di Cecera – è stato richiesto il trasferimento ai Municipi dei fondi assegnati dal Governo per l'adeguamento delle scuole dell'infanzia comunali. Considerati i tempi necessari per le gare di appalto, si rischia di perdere questo finanziamento, ossia 300mila euro per ogni Municipio”.

Sull’argomento già era intervenuto, lo scorso novembre, Fulvio Accorinti. Il consigliere di Fratelli d’Italia, aveva puntellato la mappa: da Balduina a Tragliatella spuntavano plessi dove già esistevano  dei progetti approvati – sull'adeguamento alla normativa antincendio – che purtroppo risultavano bloccati. Non c’è alcuna polemica politica – commentava Accorinti – bisogna invece trovare una soluzione per superare lo stallo, visto che sono coinvolte scuole materne ed elementari”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, impianti antincendio al palo: "I fondi sono fermi"

RomaToday è in caricamento