menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volontari per la manuntezione del parco di Primavalle, Ater respinge le accuse: "Disoccupati non hanno voluto partecipare al bando"

La replica alle critiche di Unione Inquilini

Un parco finalmente riqualificato e finito al centro delle polemiche per la scelta, da parte di Regione e Ater, di affidare la sua ordinaria manutenzioni ai volontari

"Assumete i disoccupati", l'appello di Unione Inquilini che in una nota ha smontato l'operazione sul parco Dominique Green a Primavalle. Ater però non ci sta e replica duramente, mettendo in evidenza vari aspetti. "La necessaria premessa è che Regione Lazio e ATER hanno impegnato oltre 600 mila euro per bonificare due ettari di terreno diventati una inaccessibile discarica e restituendoli alla fruizione dei cittadini. Il bando ATER per la gestione dell’area è uno dei primi con cui si recepiscono e concretizzano le indicazioni della innovativa legge regionale n. 10 del 26/6//2019 per l’amministrazione condivisa dei beni comuni".

Ciò premesso Ater spiega che "il bando non può essere un volano di occupazione – semmai ATER è un importante committente nel settore edilizio con i suoi appalti e cantieri – ma un “patto di collaborazione” con le Associazioni del quartiere per la valorizzazione e gestione di un parco pubblico fortemente voluto dai cittadini. E men che meno uno stratagemma paventato dall’Unione Inquilini per scaricare sul volontariato gratuito la manutenzione dell’area. Nel  bando ATER, infatti, oltre a non essere previsto il pagamento di alcun canone di concessione, sono messi a disposizione 20 mila euro annui il cui utilizzo doveva essere  dettagliatamente circostanziato dalle Associazioni partecipanti anche per le compensazioni dei lavori di manutenzione. Tale contributo serve anche per sostenere l’avvio di attività che genereranno fonti di auto finanziamento per le Associazioni vincitrici".

La critica sui disoccupati viene respinta al mittente. Ater infatti spiega di "aver ricevuto un gruppo di giovani disoccupati del quartiere che sono stati invitati a partecipare al bando costituendosi necessariamente in associazione, cosa che non hanno fatto. Contrariamente a quanto afferma il sindacato inquilini, che rappresenta una delle tante associazioni, il progetto ATER per il Parco Green è stato pensato per scongiurare il rischio di far tornare nell’abbandono un’area verde tanto voluta dai cittadini proprio attraverso il loro coinvolgimento nella sua gestione. Di più, ci sarà una seconda fase in cui ATER, su impulso e insieme alle associazioni di quartiere, arricchirà la vita del Parco". 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento