MonteMarioToday

Via Nosate ancora al buio, presto "luce" sulla questione?

Il sopralluogo dell'Assessore Cecera e i tecnici Acea per riportare l'illuminazione pubblica, nel frattempo il furto di cavi e tagli di allacci. "Percorso a tappe per risolvere il problema"

Sulla vicenda di via Nosate a Selva Candida, strada al buio da circa un anno, si può dire che si sta facendo lentamente luce. Sabato scorso l'Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XIV Alessio Cecera ha effettuato un sopralluogo assieme ai tecnici Acea e alcuni cittadini; precedentemente, l'incontro del Presidente Valerio Barletta con l'Amministratore Delegato di Acea Illuminazione Pubblica. L'obiettivo è quello di far riattivare il prima possibile l'utenza, per risolvere celermente una situazione diventata ormai insostenibile.

Dopo il fallimento della società costruttrice ivi operante, infatti, la strada è stata lasciata letteralmente al buio. Per anni si è sfruttato un contatore provvisorio usato dalla stessa società fin dall'apertura del cantiere, azionando così manualmente l'illuminazione su tutta la via. Successivamente, molto probabilmente per ragioni di sicurezza, il contatore è stato rimosso e i più speranzosi hanno immaginato si fosse vicini alla riattivazione dell'impianto. Ma così non è stato. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per risolvere la questione, sono state coinvolte negli ultimi mesi anche le Commissioni municipali Lavori Pubblici e Bilancio, rispettivamente presiedute dai consiglieri Luciano Bravi e Andrea Montanari, assieme ai quali l'Assessore Cecera ha intavolato assemblee e incontri direttamente con i cittadini. "Non ci siamo presentati con promesse risolutrici o bacchette magiche come i precedenti amministratori, ma abbiamo prospettato un percorso a tappe per risolvere il problema", ha spiegato in una nota. Nel frattempo, nelle scorse notti, sono stati inoltre constatati il furto di circa 100 metri di cavo e il taglio di altri allacci pronti per essere asportati: un elemento in più a sostegno del tanto atteso ripristino dell'illuminazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento