MonteMarioToday

Commettono 10 rapine in un mese: in arresto 30enne

Il fermo è scattato dopo un inseguimento in moto. Si cerca il secondo rapinatore. I colpi sono stati commessi nei pressi delle banche. Le vittime, quasi sempre, donne o anziani. I due malviventi agivano nel quartiere di Primavalle

M.P. di 30 anni è finito in manette per rapina. Insieme ad un altro malvivente era diventato il terrore del quartiere Primavalle. Ha commesso nove rapine solo nell'ultimo mese. La tecnica utilizzata dai due rapinatori sempre con la stessa tecnica. Si appostavano nei pressi delle banche in attesa che i clienti si presentassero al bancomat per prelevare. Al momento dell'erogazione delle banconote scattava la rapina.

Le vittime, quasi sempre donne o anziani venivano percosse violentemente anche con calci e pugni e rapinati, oltre che dei soldi prelevati, anche del portafogli ed eventuali oggetti preziosi indossati.

Nelle ultime due rapine messe a segno tra la fine di giugno e i primi luglio, a farne le spese sono stati un anziano ed una donna. In entrambi i casi i rapinatori hanno agito in via di Torrevecchia presso due istituti di credito. L'uomo aveva appena prelevato 100 euro ed è stato costretto in seguito alla rapina a ricorrere alle cure mediche per la frattura di una mano.

Il video


Alla donna invece è stata scippata la borsa nella quale aveva custodito i soldi e il denaro prelevato. Di questi ultimi due episodi gli agenti del Commissariato Primavalle, diretti dal dr. Gaetano Todaro, sono riusciti a ricostruire la dinamica anche grazie alle immagini registrate dagli impianti di video sorveglianza dei due istituti di credito.

In particolare i poliziotti hanno potuto constatare, che i responsabili delle due rapine, per modalità e tipo di abbigliamento indossato erano gli stessi. Gli uomini del Commissariato dopo i primi riscontri hanno predisposto servizi mirati mettendosi sulle tracce dei due rapinatori attraverso pedinamenti, appostamenti e pattugliamenti hanno anche controllato le zone abitualmente frequentate da soggetti pregiudicati.

L'altra sera due agenti in borghese hanno intercettato i due in sella di uno scooter in via Valle dei Fontanili. I rapinatori accortisi della presenza degli agenti hanno tentato di darsi alla fuga facendo perdere le proprie tracce. Ne è nato così un inseguimento.

Giunti in via Boccea i due hanno perso il controllo del mezzo cadendo a terra e tentando la fuga a piedi. M.P., 30 anni, è stato bloccato poco dopo. Accompagnato negli uffici del Commissariato ha confessato agli agenti il suo coinvolgimento nei diversi episodi verificatisi. In particolare ha riferito agli agenti di essere scappato temendo di essere stato riconosciuto. Per lui è scattato il fermo di indiziato di delitto per rapina. Sono in corso le ricerche del secondo rapinatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento