Martedì, 27 Luglio 2021
Primavalle

Torrevecchia bis, eppur si muove: lavori al via nel 2011?

Il raddoppio dell'arteria dovrebbe “sbloccare” la viabilità della zona, attualmente congestionata. Sul progetto c’è una convergenza bipartisan nel parlamentino locale, ma i tempi di realizzazione non sembrano ancora certi

La Torrevecchia Bis si farà. L’arduo dilemma però è capire quando. Denominata in gergo tecnico “Secondo stralcio della Trionfale Bis”, promette di essere uno dei fiori all’occhiello dell’amministrazione nel futuro prossimo venturo, la panacea di tutti i problemi di mobilità dei territori del XVIII e XIX Municipio.
 
Scopo del progetto, che rientra nel piano di recupero urbano Torrevecchia-Primavalle, è infatti di riordinare la viabilità della zona Primavalle-Torrevecchia, nel tempo sempre più congestionata e insostenibile, a causa del proliferare di nuovi quartieri limitrofi come Torresina e dell’apertura, nel 2004, della galleria Giovanni XXIII.

Sul progetto c’è una convergenza bipartisan nel parlamentino locale, ma il proposito più auspicabile sarebbe il raddoppio dell’intera via Torrevecchia attualmente esistente, una lunga, seppur intasatissima arteria che collega via Boccea con via Trionfale, su cui grava quotidianamente, in aggiunta al transito locale dei residenti (pur numerosi), il  traffico di attraversamento proveniente da zone periferiche quali Casalotti, Monte Spaccato e Torresina e diretto verso la galleria Giovanni XXIII.

LE FASI DEI LAVORI

Lo comunica Antonio Posarelli, consigliere PD del XIX Municipio, della commissione Mobilità: “Lo scopo è quello di permettere ai residenti della parte alta del quartiere come Ottavia ad esempio, di raggiungere la Boccea senza pesare sul flusso veicolare dell’attuale via Torrevecchia. Quindi si tratta di una fase in due step. La 1.a tranche del progetto, già approvata, prevede la realizzazione della Torrevecchia-bis da via Vinci (in prossimità del capolinea autobus e stazione Montemario, nei pressi dell’ospedale San Filippo Neri) a via Valle dei Fontanili; la seconda tranche collegherebbe quest’ultima a via Boccea. Se non si proseguirà poi con la 2.a tranche, per la quale non esiste ancora un progetto preliminare, si andrà solamente a creare un nuovo imbuto allo sbocco di confluenza della nuova Torrevecchia–bis con la vecchia Torrevecchia, a Valle dei Fontanili. Il PD ha raccolto e presentato una petizione di 3000 firme per sollecitare l’avvio dei lavori.”

L’opera, di carattere strategico per la mobilità del quadrante Roma Nord Ovest, dal costo di oltre 9 milioni di euro, è stata finanziata in parte grazie ai fondi regionali degli art.11., mentre 2 milioni e 758 mila euro sono stati stanziati dalla giunta Alemanno.

I TEMPI DEI LAVORI
In attesa dell’approvazione  del progetto preliminare integrato, prevista per ottobre, nel frattempo dovrebbero partire i sondaggi archeologici ed eventuali scavi in caso di ritrovamento.

Sondaggi che servono proprio all'approvazione del progetto definitivo che dovrebbe avvenire entro dicembre 2009. La gara d’appalto europea per la realizzazione dei lavori verrebbe indetta – i condizionali sono d’obbligo –  entro l'estate del 2010. L’apertura dei cantieri potrebbe così veder luce nella primavera del 2011, con un unico lotto e tempi di realizzazione previsti in 14 mesi circa.

Sia all'inizio della strada (via Vinci) che nel tratto finale di via della Valle dei Fontanili, è prevista la realizzazione di rotatorie. Uno degli ultimi ostacoli dell’intricato iter dell’opera viaria, appena abbattuto, riguarda  la cessione di un'area verde del Fosso di Campanelle (al momento invasa da orti abusivi, baracche e scarichi edilizi) che sarà bonificata e attrezzata per essere messa a disposizione dei residenti e dei quartieri confinanti. Insieme ad essa sono state cedute anche alcune aree, di società private, che serviranno per la realizzazione del collegamento fra via Vinci e via Valle dei Fontanili. Il rilancio del settore ha messo in moto un'importante investimento, pari a 13 milioni di euro fra opere pubbliche e contributo straordinario – comunicano al Campidoglio.

La nuova circonvallazione vedrà, come corollario, la nascita di nuovi insediamenti abitativi, aree commerciali, parcheggi e verde pubblico, insieme ad un centro polisportivo con campo di calcio e zone ricreative.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torrevecchia bis, eppur si muove: lavori al via nel 2011?

RomaToday è in caricamento