Primavalle Primavalle / Via Andersen

Quartaccio, quanta incuria e disagi in appena 1 km di strada: l'appello dei cittadini

Alberi da potare, fermata dell'autobus pericolosa senza banchina, buche in strada e marciapiede a tratti inesistente: tutto il degrado e l'incuria di via Andersen segnalata da alcuni residenti di zona

L'intervento di potatura iniziato questa mattina (foto Errani)

Degrado, incuria e disservizi. La denuncia è di una cittadina che, esasperata ma molto combattiva, si fa portavoce di un gruppo di residenti per segnalare quanti e quali disagi fanno di questa "una zona abbandonata, lasciata a se stessa". Siamo in via Andersen, quartiere Quartaccio del Municipio XIV, e in appena 1 km di strada (nel tratto che va dalla fine delle case popolari fino all'intersezione con via Valle dei Fontanili) sono la vegetazione poco curata, una viabilità rischiosa e servizi poco efficienti e fare da padroni. RomaToday raccoglie lo sfogo-denuncia di M.D.L.

POTATURA ALBERI - La prima criticità riguarda le condizioni degli alberi che si stagliano sulla aiuola - spartitraffico della via all'altezza della fermata dell'autobus. Qui le piante di oleandro sono ormai così alte e folte da rendere sempre più difficile la visibilità ai pedoni quando si attraversa la strada. "Alla fermata non è più possibile vedere l'arrivo del bus se non scendendo dal marciapiede e sporgersi in mezzo alla strada e tra l'altro si aspetta in mezzo alle erbacce alte" denuncia la cittadina. Un problema concreto, quello della potatura degli alberi in questa via, tanto che proprio questa mattina è partito l'intervento del Municipio reso possibile dall'impiego di alcuni fondi sul verde stradale.

FERMATA PERICOLOSA SENZA BANCHINA - La stessa fermata dell'autobus presenta altrettante criticità. "Se stai aspettando l'autobus, per prima cosa ti ritrovi in mezzo a uno spiazzo di terra, tra sporcizia ed erba alta, perchè non c'è neanche una banchina - ci racconta M.D.L. - recentemente hanno messo un quadratino di catrame, ma è davvero una presa in giro, uno scempio. 

PISTA DI FORMULA 1 - La via, che per buona parte della strada si presenta come un lungo rettilineo, viene percorsa spesso anche ad alta velocità. "Soprattutto di notte, le macchine vanno velocissime e la situazione diventa sempre più pericolosa. Si potrebbe installare un autovelox, ad esempio. Cosa dobbiamo fare, aspettare anche qui che qualcuno ci rimetta la pelle affinchè si intervenga?".

BUCHE E MARCIAPIEDI - Non è ancora finita. La strada è piena di buche, anche queste pericolose soprattutto per automobilisti e centauri. Ai lati, invece, in molti tratti il marciapiede è praticamente inesistente. "C'è tutta terra, si cammina in pratica tra piante e rovi. Non è che vogliamo che diventi bello, ma che sia civile e vivibile. E' forse chiedere troppo?".

CITTADINI DI SERIE B - E poi ancora il problema dei cassonetti della spazzatura, la raccolta differenziata, la sosta selvaggia. "Quante volte davanti all'Eurospin si affollano le macchine parcheggiate, alcune anche in terza fila. Avessi visto mai un vigile in zona. Non c'è niente da fare, ci sono ancora cittadini di serie A e cittadini di serie B. Noi ci proviamo a farci sentire e continuiamo a fare continue segnalazioni, neanche questo basta per i nostri diritti?".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quartaccio, quanta incuria e disagi in appena 1 km di strada: l'appello dei cittadini

RomaToday è in caricamento