MonteMarioToday

Primavalle, l'istituto Torricelli alla scoperta del quartiere: al via uno studio del territorio

Avanti il progetto scuola-lavoro avviato nel Municipio XIV. Gli studenti muoveranno la loro analisi su tre fronti: sociale, urbanistico e statistico. Tra i punti sotto osservazione il mercato di Sant'Igino Papa, che l'Amministrazione a Cinque Stelle non vuol far morire

La presentazione del progetto in Commissione promozione del Territorio

Un’indagine su tre fronti: sociale, urbanistico e statistico. Questi sono i tre cardini dello studio che i ragazzi dell’istituto Torricelli vogliono portare avanti su Primavalle. Un’idea, la loro, che vuol dare continuità al lavoro svolto lo scorso anno, che portò alla presentazione di un cortometraggio. Il tutto nell’ambito del progetto scuola-lavoro avviato dal Municipio XIV.

Secondo quanto emerso nell’ultima commissione Promozione del territorio, i ragazzi hanno individuato due aree in cui muoversi: il parco di Sant’Igino Papa (allargandosi, a quanto pare, anche al mercato) e il parco Anna Bracci. Le fasi di studio, che dureranno un paio di mesi, partiranno dall’analisi del quartiere e la destinazione urbanistica delle varie zone. A seguire ci sarà l’analisi statistica degli spazi verdi e infine le proposte da attuare. L’istituto, per far ciò ha chiesto la collaborazione dell’Amministrazione a Cinque Stelle e dell’ufficio tecnico. Il prodotto finale, tra l’altro, potrebbe rientrare a far parte del documento legato al bilancio partecipativo.

Come detto, la lente di ingrandimento sarà incentrata anche sul mercato di Sant’Igino Papa. A tal proposito, oggi 20 gennaio si è tenuta una commissione capitolina. “Tramite il Dipartimento – ha raccontato Carlo Cini, assessore municipale con deleghe a Bilancio, Commercio e Turismo – intendiamo creare un bando delle idee, per definire il tipo di riqualificazione. C’è stato un consenso unanime e le associazioni di categoria hanno ringraziato. La precedente Amministrazione aveva intenzione di riqualificare la struttura ma non c’è stato un seguito da parte della giunta comunale. Noi invece – ha terminato – vogliamo cambiare la rotta, perché il mercato non può morire. In tal senso, sarà utilissimo anche il lavoro che verrà fatto dai ragazzi del Torricelli. Senza dimenticare gli operatori economici e la loro capacità di credere in tale scommessa.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento