MonteMarioToday

Primavalle, quattro passi nel quartiere e un amaro sondaggio: "I nasoni sono un colabrodo"

Il gruppo 'Primavalle in rete' ha effettuato una prima classifica sulle storiche fontanelle. In via Torrigio la nota dolente: "Getto inesistente e scolo otturato"

Il nasone di via Torrigio (foto Primavalle in rete)

Quattro passi nel quartiere per stilare un sondaggio, una mappatura ben precisa. Il gruppo di lavoro 'Primavalle in rete' sta facendo il 'catalogo' dei nasoni presenti. Ne è nata una primissima classifica, che non è per nulla lusinghiera. Perché le storiche fontanelle "sono un colabrodo".

"I nasoni sono importanti per la borgata, hanno un valore storico e di appartenenza – ha spiegato 'Primavalle in rete' a RomaToday – sono apparsi negli anni Trenta, perché l'acqua corrente veniva e non veniva. Le prime casette che sono state costruite, infatti, avevano vicino le fontanelle, il cui numero è più alto nelle parti antiche del quartiere"

Così è maturata l'idea di effettuare un elenco. In via Francesco Maria Torrigio la nota dolente: "Stato di salute al minimo, manca il cappello, il getto è inesistente e lo scolo è otturato". Stessa musica in piazza San Zaccaria Papa, un po' meglio invece in via dei Sampietrini e via Giuseppe Mezzofanti. Fino a via Pietro Bembo dove il nasone "p....a allegramente, ma è stato umiliato dalla sostituzione della canna. Un nasone – hanno riferito – deve avere la sua canna ricurva, altrimenti che nasone è? Si dice: così si risparmia! Ammesso e non concesso che sia vero, ma la bruttezza chi la risarcisce?".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento