MonteMarioToday

A Primavalle nasce il museo di quartiere, è il primo a Roma: racconterà luoghi e persone della periferia

Il museo di quartiere sarà “collettivo, corale e diffuso”: storie, oggetti ed esperienze della collezione saranno scelti dai cittadini. Si inizia dal logo: fontana d piazza Clemente XI o piazza Capecelatro?

la fontana di Piazza Clemente XI/ foto: P.ARCH Playground per architetti di comunità

Un Museo di Quartiere partecipato che racconti le persone e i luoghi più significativi di Primavalle: è l'idea di P.arch - Playground per architetti di comunità, un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, per aprire la scuola ai territori e favorire il dialogo con le comunità, coinvolgendo il più possibile i cittadini in attività culturali e artistiche.

A Primavalle nasce il museo di quartiere

Il progetto del Museo di quartiere dialoga con altre iniziative di patrimonializzazione diffusa già in atto nel territorio. La prospettiva operativa è di creare una cornice in cui la scuola, il mondo associativo, le singole persone possano trovare l’occasione di raccontare il quartiere. 
 
Un museo collettivo, corale e diffuso. “In un periodo di forte difficoltà, in un momento in cui la relazione tra le persone è così difficile e al tempo stesso urgente anche per conservare il senso di comunità”. Da qui l'impegno di P.arch di dare vita a un'esperienza collettiva.

La collezione del museo fatta di storie, oggetti ed esperienze

Si inizierà da subito con un confronto virtuale e partecipato per scegliere storie, oggetti ed esperienze di vita quotidiana che faranno parte della collezione. Tutto sarà scelto “attraverso degli incontri e momenti laboratoriali con le associazioni, gli abitanti e la scuola, - annunciano i professionisti di P.arch - raccoglieremo storie individuali e collettive per una ricostruzione di una memoria urbana legata al quartiere”. Primo step la scelta del logo del Museo di quartiere di Primavalle: i cittadini dovranno votare tra il simbolo di Piazza Capecelatro e quello della fontana di piazza Clemente XI

Museo di Quartiere: un progetto che parte dalle scuole

Il progetto P.Arch, Playground per architetti di comunità, è attivo nel quartiere di  Primavalle, e più precisamente nell’I.C. Maffi, coinvolge anche l’I.C. “Falcone Borsellino” di Favara (Ag) e l’I.C. “Saladino “ di Palermo. “Il progetto parte dalle scuole per generare sviluppo e cambiamento nel territorio, per creare migliori e più responsabili cittadine e cittadini del mondo attraverso la collaborazione tra università, istituzioni, associazioni e docenti, famiglie”. 

Il museo di Primavalle sarà dunque uno dei "Musei collettivi di Quartiere" promossi da P.arch parallelamente ai musei che nasceranno al San Giovanni Apostolo, a Palermo e nella cittadina siciliana di Favara (AG). Ogni quartiere sperimenterà modalità differenti di coinvolgimento in modo da adattarsi al meglio alle specificità del territorio. La città immaginaria di P.arch si doterà così di ben tre musei: il primo a Roma sarà a Primavalle
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

Torna su
RomaToday è in caricamento