rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Passeggiata tra i murales / Torrevecchia / Piazza Alfonso Capecelatro

Primavalle museo a cielo aperto: tour inclusivo tra i murales che ne raccontano la storia

La passeggiata senza barriere architettoniche e con guide per non udenti e non vendenti tra le opere di street art della periferia romana: "Così rendiamo l'arte accessibile a tutti"

Primavalle diventa museo a cielo aperto e, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, sarà lo scenario colorato e affascinante per un tour artistico guidato che farà tappa davanti a tutti i murales realizzati in questi anni con l’obiettivo di riqualificare alcuni angoli del quartiere e dare messaggi importanti a chi vi abita. La street art come collante, strumento per raccontare storia e peculiarità della periferia popolare romana. 

La passeggiata inclusiva tra i murales di Primavalle

La passeggiata tra i murales di Primavalle, supportata dal Municipio XIV e dalla Asl Roma 1, partirà oggi venerdì 3 dicembre alle ore 15 da Piazza Capecelatro verso via Federico Borromeo per poi snodarsi lungo via Ascalesi, via Bonelli, via Mezzofanti, tra i lotti e poi ancora via Sant’Igino Papa per tornare al punto di partenza. “Un tour - spiegano gli organizzatori - per condividere la storia del posto e dei suoi murales in modo accessibile a tutti, attraverso racconti, descrizioni e confronti emotivi affidati a più linguaggi”. 

Le guide del tour a Primavalle

Alla passeggiata, oltre alle istituzioni locali, saranno presenti tra gli altri: Poeta del Nulla, uno degli artisti e degli organizzatori degli eventi di arte pubblica proposti dal "Collettivo Invisibile"; Simona Cutrì, che curerà la traduzione della descrizione delle opere nella lingua dei segni italiana e i Referenti del "Collettivo Invisibile" e dell’Associazione "Vengo da Primavalle", curatori dell'iniziativa. 

Murales a Primavalle, l’assessore Conte: “Percorso e guide  inclusive”

“La passeggiata - ha spiegato l’assessore  Simone Conte, che arriva dall’associazione Vengo da Primavalle che da oltre dieci anni di occupa del quartiere più popoloso e popolare del XIV e oggi ha le deleghe a politiche sociali, politiche abitative e rapporti con Ater - prevedere un percorso privo di barriere architettoniche, la descrizione delle opere sarà tale da aiutare gli amici non vedenti e, contemporaneamente, le opere verranno descritte anche attraverso il linguaggio dei segni”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primavalle museo a cielo aperto: tour inclusivo tra i murales che ne raccontano la storia

RomaToday è in caricamento