MonteMarioToday

Primavalle, dai fumetti ai testi scolastici: lunga vita alla libreria King's

L'idea di Fuscardo Pallotta, la gestione della moglie, Maria, il nuovo punto al centro commerciale 'Il Fontanile' e il ricordo ancora impresso nel quartiere

Una immagine della storica libreria King's

"Prima ci si spostava principalmente a piedi e si viveva di più il quartiere". Uno di quei negozi, in via dei Cristofori, vede la nascita della libreria King's: volumi usati, fumetti, riviste. Un punto di riferimento, tra Primavalle e Torrevecchia, che ancora porta un segno indelebile in zona. L'attività, adesso, segue la vendita dei testi scolastici e universitari, all'interno del centro commerciale 'Il Fontanile'. Una storia che parte nel 1973, da un'idea di Fuscardo Pallotta. E il figlio, Mauro, la racconta a RomaToday. 

"Papà, dietro suggerimento di un amico che aveva un negozio simile, a Ostia, decise di addentrarsi in questa avventura – spiega –  il locale era gestito inizialmente da mamma Maria. Allora non esistevano i supermercati e in via dei Cristofori c'erano tutte le attività: il bar, il fornaio, la bottega di vini e oli, il macellaio, il fruttarolo, il falegname, il magazzino di scarpe, l'abbigliamento, il parrucchiere, un circolo ricreativo e anche un pezzetto di terra per giocare a pallone".

Le parole scorrono via e delineano un viaggio composto da tanti frammenti: "Ci conoscevamo come in un piccolo paese, che bei tempi. Mamma mandò avanti il negozio per una decina di anni, poi purtroppo se ne andò al termine di una lunga malattia. Io iniziai a occuparmi principalmente del settore scolastico, che negli anni Ottanta era in grande espansione. Nell'86 chiuse la frutteria vicina, così ampliammo il negozio, unificando i due locali e inserimmo i libri nuovi".

 

"Negli anni Novanta –  continua Mauro –  con la crisi del mercato del fumetto pian piano ci concentrammo sui libri vari, su quelli scolastici e successivamente sulla cartoleria. Fino al 2010 sono rimasto in via dei Cristofori mentre ora mi sono trasferito in via di Torrevecchia, al centro commerciale 'Il Fontanile': fornisco prodotti che spaziano dalle elementari all'università, con aggiunta la cartoleria e gli articoli da regalo".

Un cambio di passo dovuto alle esigenze di mercato. Ma le emozioni rimangono, soprattutto quando si passa tra via Pietro Maffi e via di Torrevecchia: "Sentire che i miei genitori sono ricordati con nostalgia fa piacere e dimostra come sia cambiato il tessuto sociale. Negli anni 70/80 esistevano i negozi di riferimento. La semplicità e la gentilezza di mamma Maria erano le qualità che i clienti apprezzavano di più. Caratteristiche fondamentali per instaurare quella confidenza che, spesso, si trasformava in amicizia. Papà Fuscardo era intelligente, simpatico, stravagante. Aveva addirittura una rubrica su TeleTevere:  commentava, divertendosi, quello che i giornali regalavano quotidianamente. Ha anticipato Fiorello e la sua edicola. Speriamo non si offenda nessuno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

Torna su
RomaToday è in caricamento