MonteMarioToday

Municipio XIV: "Salviamo il contratto di quartiere di Primavalle e Torrevecchia!"

Lista Civica, Sel e Pd si uniscono nella difesa del progetto di riqualificazione, denunciano la precedente amministrazione Milioni-Alemanno e chiedono una proroga del tempo previsto per presentare una soluzione alternativa

Tutti uniti per salvare il Contratto di Quartiere Primavalle - Torrevecchia. La spinosa questione relativa al taglio dei fondi di ben 3 milioni di euro per le opere previste nell'ambito della riqualificazione del quartiere, sta continuando a sollevare polemiche e indignazione da parte dei cittadini e della stessa classe politica del Municipio 14. Ecco come i rappresentanti di Lista Civica, Sel e Pd commentano la vicenda.

LISTA CIVICA -  "Non possiamo perdere il Contratto di Quartiere! Che l'amministrazione Milioni - Alemanno fosse cosa disastrosa era nota a tutti, ma che arrivassero a tanto non era possibile crederlo. La loro inerzia sta rischiando di far pagare un prezzo troppo alto soprattutto alla cittadinanza, che tante aspettative aveva riposto in questa operazione. Sosterremo ogni nuova iniziativa del Pres. Barletta al fine di scongiurare la perdita del contratto, vero e proprio apripista su tutta Roma come strumento innovativo di recupero urbano per l'incremento di servizi infrastrutturali in quartieri degradati, promozione di misure utili allo sviluppo locale e l'incremento dell'occupazione e integrazione sociale".

SEL e PD - "La decisione del Comitato Paritetico rappresenta una grave resa delle istituzioni alla soluzione dei problemi reali dei cittadini. I residenti di Primavalle hanno diritto a un'opera, frutto di un processo partecipativo, che segni la loro volontà di rinascita e che si manifesta come fondamentale per il risanamento di un'area storica del quartiere. Chiediamo quindi che venga posta in essere ogni azione perché sia rivista la decisione del Comitato e manifestiamo la nostra ferma opposizione a che venga sottratta ai cittadini quest’occasione da tempo prospettata, senza che prima venga neppure riconosciuto alla nuova amministrazione un termine congruo per il perfezionamento dell’iter".

"Si tratta di una ulteriore offesa recata al nostro Municipio, la cui responsabilità è da ascrivere in pieno ed esclusivamente alle precedenti amministrazioni di centrodestra - aggiunge poi il Capogruppo di SEL, Fabrizio Modoni - Ci impegniamo  a sostenere il Presidente Barletta e la sua Giunta nel disperato tentativo, tramite incontri serrati con gli assessori alla casa ed ai lavori pubblici del Comune di Roma Capitale, di far recedere il Comitato Paritetico Regione Stato dalla sua decisione. E’ fondamentale per la riuscita di tale tentativo, un impegno concreto delle amministrazioni centrali per risolvere, secondo criteri di legalità e trasparenza, la criticità rappresentata dai nuclei familiari attualmente occupanti, per restituirla nella sua intera disponibilità all’amministrazione per renderla cantierabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

Torna su
RomaToday è in caricamento