MonteMarioToday

Primavalle, il parco Dominique Green deve rinascere: chiesto un Consiglio aperto

La proposta emersa durante l'assemblea pubblica di sabato. Maggi, assessore alle Politiche sociali del Municipio XIV: "Nostro dovere è dare seguito alla spinta dei cittadini"

Un momento dell'assemblea di sabato (foto Facebook Lista Disoccupati e Precari Roma Nord Ovest)

"I quartieri che abitiamo siano liberi dal degrado". Questo il commento della Lista Disoccupati e Precari Roma Nord Ovest a margine dell'incontro di sabato mattina sul parco Dominique Green di Primavalle. L'area verde, che si trova in via Sant'Igino Papa e che vive una situazione di caos, al momento è sotto la gestione dell'Ater. La richiesta delle associazioni è che passi nell'alveo di Roma Capitale e, di conseguenza, del Municipio XIV. Non solo: tra le volontà avanzate c'è stata quella di organizzare un Consiglio ad hoc.

PROPOSTA - Quest'ultima proposta, secondo quanto appreso, sarà vagliata a breve. Da via Mattia Battistini, infatti, è stata subito manifestata una certa attenzione alla problematica. Andrea Maggi, assessore locale alle Politiche sociali, ha così commentato sulla sua pagina Facebook: "Nostro dovere istituzionale -oltre che civico - dar seguito e concretezza alla spinta dei cittadini per ridare finalmente una gestione e rendere fruibile al territorio il parco Dominique Green".

IMPEGNO - "Affinché i quartieri che abitiamo siano liberi dal degrado, è necessario che ci sia un impiego attivo e sistematico del lavoro necessario a raggiungere questo scopo – hanno detto dalla Lista Disoccupati e Precari – per ripristinare una situazione di fruibilità del parco duratura e continuativa, cosa impossibile affidandosi al volontariato che per definizione non può garantire una seria e professionale continuità del servizio"

PASSAGGI - "In prima istanza – hanno proseguito –  è necessario che venga dato seguito alla delibera che prevede il passaggio di aree verdi come questa da una gestione Ater a una gestione comunale in compensazione dell'Ici (l'odierna Imu) dovuta dall'Ater nei confronti del Comune. Ciò darebbe la possibilità al Municipio di emettere un bando per la manutenzione del parco. La conseguente ripresa delle attività di pulizia, la falciatura e la guardiania permetterebbero  alle realtà del quartiere di poter utilizzare a pieno le possibilità aggregative del luogo. Gli esponenti del Municipio – hanno terminato – ci hanno dato la loro disponibilità a chiedere alla giunta di indire, da qui a breve, un Consiglio aperto dove la cittadinanza, l'associazionismo e chiunque altro potranno portare le loro idee e istanze, per trovare finalmente una soluzione alla situazione di abbandono del parco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento