rotate-mobile
Primavalle Primavalle / Via Pietro Gasparri

A Primavalle sono iniziate le demolizioni della palazzina Ater. Diventerà un edificio "green"

Con due anni di ritardo rispetto all'annuncio ufficiale, ruspe attive a via Gasparri. L'azienda creerà 12 nuovi alloggi con un investimento complessivo di oltre 4 milioni di euro

Tre anni dopo lo sgombero delle famiglie di via Pietro Gasparri, due dopo l'annuncio dell'inizio del cantiere da parte della Regione Lazio, l'Ater inizia effettivamente a demolire la palazzina pericolante e degradata di via Pietro Gasparri. Entro la fine del 2024 termineranno i lavori e a Primavalle arriveranno 12 nuovi alloggi dove gli assegnatari potranno tornare a vivere. 

Via alla demolizione a via Gasparri

La demolizione e ricostruzione della palazzina Ater di via Gasparri 33-45 fa parte del programma innovativo urbano denominato "Contratti di Quartiere II - Primavalle/Torrevecchia", finanziato per 4,3 milioni di euro dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Ater e Regione Lazio. Il nuovo fabbricato sarà realizzato adottando soluzioni tecniche tali da renderlo ad alta efficienza energetica, classificato come NZEB, ovvero "nearly zero energy building", cioè "edificio ad energia quasi zero". Quando sarà concluso, nel giro di sette mesi, si andrà ad aggiungere all'intervento già concluso nel 2019 in via Pietro Bembo, dove ci sono 22 alloggi ad alta efficienza energetica. 

I rallentamenti 

"Pur con dei rallentamenti dovuti in prima battuta alla imprevista emergenza sanitaria causata dalla pandemia - fa sapere Ater Roma - e poi dal vertiginoso aumento dei prezzi delle materie prime degli ultimi anni, la seconda fase del progetto è stata avviata nel 2023 con l’inizio dei lavori propedeutici e necessari alla demolizione definitiva dell’intero immobile: bonifica dei luoghi ed un intervento di “demolizione selettiva” dell’edificio, con la rimozione preventiva di tutti gli elementi estranei alle mere strutture edilizie che verranno demolite con gli interventi avviati il 14 maggio" . 

"Riqualifichiamo un contesto degradato"

Come spiega il commissario straordinario di Ater Roma, Orazio Campo "l'intervento avviato è un passo significativo per la riqualificazione di un contesto degradato di un quartiere importante come Primavalle. Finalmente siamo riusciti, con grande impegno, a portare avanti e riavviare un progetto che sicuramente migliorerà la vita dei residenti del quartiere". 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Primavalle sono iniziate le demolizioni della palazzina Ater. Diventerà un edificio "green"

RomaToday è in caricamento