rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Primavalle Primavalle / Via del Monte della Capanna

Quartaccio, periferia terra di nessuno: "La vergogna di un degrado senza fine"

La denuncia di Visconti (Movimento Roma Capitale) e l'attacco all'amministrazione del Municipio XIV: "omissione di atti di ufficio". Lettera a Tronca e la proposta: "Alle periferie parte dei fondi per il Giubileo"

"Un esempio di periferia ridotta a terra di nessuno". A parlare è il Presidente del Movimento Roma Capitale Marco Visconti che, raccogliendo una serie di segnalazioni cittadine, denuncia a gran voce le condizioni in cui si trova la zona di Quartaccio e più nello specifico via del Monte della Capanna.

"Rifiuti ovunque tra asfalto dissestato e marciapiedi resi impraticabili dalla vegetazione incolta; sono costretti a vivere così i residenti di questa e delle vie limitrofe" spiega Visconti, aggiungendo che ad esasperare una tale condizione di abbandono "giunta all’apice" ha contribuito anche lo sciopero degli autisti della Roma TPL, a seguito del quale per diversi giorni i cittadini sono stati "costretti a percorrere a piedi vie come questa che di notte, senza alcuna illuminazione, finiscono per sembrare vere e proprie foreste".

La denuncia di Visconti è anche un duro attacco al Municipio, soprattutto quando afferma: "quando un’amministrazione riduce una periferia in questo modo l’abbandono deve essere inteso come una chiara omissione di atti d’ufficio". Ieri lo stesso Presidente di Movimento Roma Capitale ha scritto una lettera al Commissario Tronca "per metterlo a conoscenza di una situazione ormai paralizzata nelle mani dell’amministrazione locale che, da oltre due anni, dimostra una colpevole incapacità".

"Mi auguro che i fondi già stanziati per il Giubileo siano rivolti almeno in parte anche alle nostre periferie e che chi le ha ridotte in questo stato non abbia più la possibilità di governare a qualunque livello" conclude Visconti.

visconti-3

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quartaccio, periferia terra di nessuno: "La vergogna di un degrado senza fine"

RomaToday è in caricamento