rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
MonteMario Torrevecchia / Via della Palmarola

Papa Francesco incontra trenta famiglie in un condominio di Palmarola

Il Santo Padre è andato a sorpresa a fare lezione di catechismo nel quartiere della periferia nord-ovest di Roma. Piacevole sorpresa per i fedeli e residenti

Nel pomeriggio di ieri, a sorpresa, a Palmarola è arrivato Papa Francesco. Il Santo Padre si è recato nel quattordicesimo municipio per il terzo appuntamento della “Scuola di preghiera” in vista del Giubileo. 

"Un momento importante per il nostro quartiere e per tutta la nostra comunità in cui il Papa ci ha ricordato l’importanza della collaborazione e della sincerità con cui dobbiamo affrontare le tante sfide collettive che riguardano le nostre vite e il nostro territorio" - ha dichiarato a RomaToday Marco Della Porta presidente del municipio quattordici. 

L'arrivo del Papa non era previsto nel quartiere. Una mossa a sorpresa del Pontefice che doveva inizialmente andare a Casal Bertone. A Palmarola, precisamente in via della Palmarola Papa Francesco ha incontrato all'interno di un cortile condominiale una trentina di famiglie, coppie con bambini, ragazzi e parrocchiani della Chiesa di Santa Brigida di Svezia. Presenti anche il presidente del municipio Marco Della Porta, Padre Francis (vice parroco della chiesa del quartiere), una rappresentanza della gruppo giovani e della caritas e Monsignor Fisichella delegato del Papa per il Giubileo, una presenza che rafforza l'idea che tutta la città compresi i quartieri più periferici debba essere protagonista dell'Anno Santo. La visita arricchisce il quartiere visto che è arrivata alla vigilia dei festeggiamenti della festa patronale della Parrocchia di Santa Brigida a via Gorlago. 

Sorpresi, positivamente, i residenti che hanno ascoltato il Papa che ha sottolineato l'importanza dell'essere comunità e agire insime, nel rispetto e nella libertà, dalle persone anziane ai bambini. Proprio su questi ultimi ha aggiunto: "Mai smettere di parlare con loro. L’educazione si fa col dialogo, senza “mai lasciarli soli, senza scandalizzarsi o pressarli, ma lasciandoli anche a un certo punto liberi. Così si educa alla libertà. Fategli capire che possono parlare di tutto. Le cose della vita si imparano a casa non da altri che chissà cosa insegnano”.

Al termine dell'incontro Papa Francesco ha consegnato ai condomini un quadro raffigurante la Vergine Maria con il Bambino Gesù, un dono che i residenti della periferia nord-ovest di Roma conserveranno in memoria di un una visita speciale.  

Lunedì 10 giugno il Papa si recherà in Campidoglio. per ribadire il legame indissolubile che lega Francesco a tutte le cittadine e i cittadini di Roma e per organizzare al meglio il Giubileo 2025. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Papa Francesco incontra trenta famiglie in un condominio di Palmarola

RomaToday è in caricamento