MonteMarioToday

Torresina 2, in attesa del metano "bombole del gas sul balcone": scoppia la polemica

La protesta: "È una violazione degli standard di sicurezza"

Monta la protesta a Torresina 2

Nel piano di zona Torresina 2, Municipio XIV, sono previsti degli interventi di metanizzazione. Da venerdì 17 novembre, quindi, dovrebbero smontare i vecchi contatori e chiudere l’erogazione del gpl. Nella fase che va dall’avvio alla conclusione dei lavori, “il proprietario delle palazzine interessate ha comunicato che vorrebbe installare, in via provvisoria, due bombole del gas per ogni appartamento, sul balcone”. Le parole sono quelle di Fabrizio Ragucci, residente in zona nonché rappresentante del sindacato romano Unione inquilini. Ragucci, in questi giorni, oltre a informare della vicenda il minisindaco Alfredo Campagna, ha scritto anche a vigili del fuoco, polizia locale, gabinetto del sindaco: “È una violazione degli standard di sicurezza”.

"Una condizione di disagio"

Ragucci, che fa parte del complesso residenziale ‘Le Querce’, ha segnalato quella che ha definito “una condizione di disagio. Da qui alla prossima settimana rischiano di essere coinvolte non meno di 125 famiglie”. Poi ha spiegato: “Finora non avevamo l’allaccio alla rete del gas, che veniva erogato con un impianto interno collegato a un serbatoio gpl”. In estate “sono stati avviati i lavori per la metanizzazione del quartiere. L’idea era che gli interventi sarebbero finiti a ottobre. Così il proprietario dei palazzi ha disdetto il contratto con il gestore gpl". Ma nel frattempo sono subentrati degli intoppi: “I lavori di allaccio alla rete si sono prolungati – ha spiegato Ragucci – e al momento non sono completati”.

Il volantino del 10 novembre

Il 10 novembre, infine, è apparso un volantino in cui veniva evidenziato “che una società incaricata avrebbe gestito un servizio di fornitura di bombole, fino all’allaccio del metano, per garantire il gas da cucina, l’acqua calda e il riscaldamento. Questa è una proposta irricevibile – è sbottato Ragucci – al momento sarebbe opportuno differire i termini di sospensione della fornitura di gpl tramite serbatoio, prorogandola fino al completamento dei lavori di allaccio”. Oggi 15 novembre, alle 21, i condomini si ritroveranno per una riunione: “Ancora non sappiamo che decisione sarà presa – ha terminato Fabrizio Ragucci – per quello che mi riguarda, sono pronto a tutto, purché si eviti di avere le bombole del gas sul balcone”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento