rotate-mobile
Ottavia

La stazione Ipogeo degli Ottavi discarica a cielo aperto: pendolari tra rifiuti e verde selvaggio 

La stazione tra Ottavia e Sant'Andrea versa in pessime condizioni, il centrodestra attacca Raggi e Campagna: "Regna il degrado, ma nessuno fa niente"

Sullo sfondo un gigantesco cumulo di rifiuti, intorno verde incolto e sporcizia: così si presenta agli occhi dei pendolari il parcheggio della stazione di Ipogeo degli Ottavi, sulla linea Roma Viterbo. 

La stazione di Ottavia discarica a cielo aperto

Un parcheggio di scambio trasfomrato da zozzoni e incivili in una sorta di discarica a cielo aperto. “Uno spazio un cui regna il degrado. A colpire non sono solamente l'incuria e l'indifferenza davanti a questa situazione ma anche il fatto che le Amministrazioni locali, quella del Comune di Roma e del Municipio XIV, abbiano dimostrato nuovamente la loro totale assenza nel territorio” - hanno denunciato da Fratelli d’Italia Stefano Erbaggi, Marco Ottaviani e Adriana Glori. 

Pendolari tra rifiuti, verde selvaggo e abbandono

Sul piazzale panchine divelte e segnaletica distrutta: intorno manutenzione del verde ormai totalmente inesistente.

Lo sottolinea anche il coordinatore della Lega in XV, Fernando Urciuolo: "Vorrei ricordare al sindaco di Roma Virginia Raggi e al presidente del Municipio XIV che la manutenzione è di competenza comunale e la stazione è uno snodo di fondamentale importanza per studenti, pendolari e cittadini che quotidianamente usufruiscono di questo servizio. Ormai - conclude - sono anni che la nostra città viene etichettata negativamente a causa della pessima gestione di questa amministrazione, ma per fortuna la fine del mandato è imminente". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La stazione Ipogeo degli Ottavi discarica a cielo aperto: pendolari tra rifiuti e verde selvaggio 

RomaToday è in caricamento