rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Ottavia Ottavia / Largo Codogno

Palmarola, il pasticciaccio del centro anziani: "Non è a norma"

La denuncia del consigliere Oddo: "Mancano la cucina e due bagni. L'Amministrazione Pd non ha chiesto la ratifica della giunta capitolina, il M5S ha invece invocato l'approvazione senza però verificare lo stato della struttura"

"Il centro anziani di Palmarola non è a norma". La denuncia è piombata oggi 30 maggio nel parlamentino di via Mattia Battistini. A firmarla il consigliere di minoranza, Stefano Oddo. L'esponente dell'opposizione ha illustrato la vicenda, che è partita nella precedente Amministrazione del Municipio XIV, targata Pd: "L'istituzione dei centri anziani deve essere deliberata dai Consigli municipali, a cui però deve seguire la ratifica della giunta capitolina. Dalle carte in mio possesso, è emerso che nella passata legislatura la ratifica non c'è stata. In quell'attuale, marca M5S, è stata richiesta senza però verificare lo stato della struttura"

Oddo, a tal proposito, ha segnalato: "Mancano la cucina e due bagni, servizi previsti da regolamento. Il centro anziani è nato all'interno di un centro Polivalente e ha creato diverse difficoltà, non a caso già avevo protestato sotto il Governo di Valerio Barletta. I Cinque Stelle, aspetto curioso, hanno avanzato la richiesta di ratifica senza controllare la situazione della struttura. Va ricordato – ha proseguito – che lì c'era un progetto già finanziato, con il Pup di via della Rimessola: dove è la casa cantoniera doveva nascere il centro anziani".

In Aula era presente Andrea Maggi, assessore al Sociale di Monte Mario, che ha precisato: "Abbiamo chiesto la ratifica per dare un segnale, perché c'è la necessità di rispondere alle esigenze del territorio e, da parte nostra, esiste la volontà di adeguare il centro anziani. È evidente che intendiamo ripristinare le corrette procedure". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palmarola, il pasticciaccio del centro anziani: "Non è a norma"

RomaToday è in caricamento