MonteMarioToday

Ottavia acclama Simona Quadarella: dalla piscina della Raggi al bronzo mondiale

La ragazza è salita sul podio dopo la gara dei 1500 stile libero. Ha iniziato alla Piscina Delta, dove ogni tanto la sindaca si concede qualche vasca. A settembre in suo onore, è prevista una festa in borgata

Simona Quadarella e l'allenatore, Christian Minotti (foto Instagram christian minotti)

Diciotto anni e mezzo. Bronzo mondiale a Budapest nei 1500 stile libero. Lei è Simona Quadarella, romana di borgata Ottavia. Adesso fa parte del circolo canottieri Aniene ma dai 7 ai 12 anni ha mosso braccia e gambe in via Giuseppe Mazzatinti, alla piscina Delta, che si trova all’interno di una struttura comunale. RomaToday ha incontrato Fabio Baccini, il presidente della Polisportiva dilettantistica, che ha rivelato: “Qui ogni tanto si concede qualche vasca anche la sindaca, Virginia Raggi. Visto gli impegni che ha, sarebbe opportuno aprire la notte alle 3. Ma non è possibile”.

Una predestinata

Simona Quadarella, allenata da Christian Minotti, ha pianto al termine della gara. E le lacrime hanno bagnato anche il viso di Baccini: “È comprensibile. Sapere che una ragazza, partita da noi, sia riuscita a raggiungere un podio mondiale, è motivo di grande soddisfazione. Ricordo che Simona ai Mondiali Juniores ha conquistato sia l'oro nei 1500 stile libero che l’argento negli 800 sl. Su questa stessa distanza, nel 2014, si è laureata campionessa olimpica. Insomma, parliamo di una predestinata”.

piscina delta-2

La festa a borgata Ottavia

Passata l’euforia, ci sarà tempo per i festeggiamenti, ovviamente nell’ambito della sobrietà: “Ho intenzione di organizzare una festa alla Piscina Delta. La medaglia di bronzo, dopotutto, deve passare pure da Ottavia. Con Carlo, padre di Simona, ho un ottimo rapporto. L’ho già avvertito e anche lui è d’accordo. Inoltre è uno di casa qui: fino a due anni era istruttore, seguiva gli adulti. Se l’iniziativa andrà in porto, ci aspettiamo pure la presenza Virginia Raggi, visto che è una residente della zona oltreché una 'Delta Mamma' sin da quando svolgeva la carica di consigliera comunale”.

Il trampolino di lancio

"Ottavia ha offerto a Simona la possibilità di nuotare in una struttura che all'epoca dava discreto spazio, da un punto di vista agonistico, agli esordienti: sto parlando della Delta". Queste le parole di Carlo Quadarella, papà della ragazza, che a questo portale - direttamente da Budapest -ha rivelato: "Lo sport è servito a mia figlia per aprirsi al mondo, per farle cogliere al volo le opportunità che si sono create. Simona ha lavorato duramente in vasca e sui banchi di scuola (è fresca di maturità, ndr)". 

La piscina Delta

La piscina Delta è una scuola federale da 30 anni. Fabio Baccini è succeduto al padre, Franco Baccini, scomparso nel 2012, uno che ha fatto la storia della Lazio Nuoto: “Stare in acqua significa sacrificio e passione. La stessa passione che mettiamo noi per mandare avanti tutto. Come detto, siamo una struttura comunale e i problemi non mancano, faccio presente che abbiamo una caldaia del 1974. Però poi ci sono risultati come quello di Simona, che ti fanno guardare avanti e ti danno forza. Qualche altro talento in cantiere? Hanno già puntato gli occhi su alcune atlete ed atleti. Ma non facciamo nomi. Loro devono divertirsi, hanno una vita davanti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento