Ottavia Via Carlo Piancastelli

Ottavia, via i rifiuti banchetto per cinghiali. Ama rimprovera "incivili" e residenti

Le squadre di zona al lavoro in via Carlo Piancastelli presa d'assalto dagli ungulati. La Municipalizzata: "Bidoncini condominiali vanno custoditi in aree pertinenza"

Cinghiali scatenati ad Ottavia dove un branco ha assaltato una batteria di cassonetti trasformando via Carlo Piancastelli in una sorta di discarica. Colpa della raccolta a rilento: nonostante la città ferma nel pieno dell’emergenza Coronavirus, l’Ama è in sofferenza con un “numero crescente di malati tra i suoi lavoratori” – ha spiegato la Sindaca di Roma, Virginia Raggi. 

Coronavirus, rifiuti in strada: “Lavoratori Ama malati”

Così in più parti della città si rivedono pattumiere stracolme e marciapiedi invasi dai sacchetti della spazzatura. La Municipalizzata, decimata nel personale e alle prese con la sanificazione straordinaria delle strade, fa quel che può. 

Ottavia, cinghiali intorno ai cassonetti

Ad Ottavia le squadre di zona sono intervenute per svuotare i contenitori condominiali di via Carlo Piancastelli “e – fa sapere l’azienda - per rimuovere anche i rifiuti abbandonati scorrettamente nelle loro vicinanze da parte di ignoti”. 

Poi il rimprovero ai residenti ai quali Ama ha tenuto a ricordare che i bidoncini per le varie tipologie di rifiuto, come stabilito per il servizio di raccolta porta a porta, “debbono essere custoditi all'interno dei condomini, o in aree recintate di pertinenza, per evitare che possano diventare ricettacolo di rifiuti”. 

Ama rimprovera Ottavia: “Bidoncini vanno recintati”

“La via si trova nelle vicinanze di aree verdi, tra cui la Riserva Naturale dell'Insugherata dove è stata segnalata più volte la presenza di cinghiali, la cui diffusione – sottolinea la Municipalizzata - non può essere ovviamente materia di controllo da parte di Ama". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ottavia, via i rifiuti banchetto per cinghiali. Ama rimprovera "incivili" e residenti

RomaToday è in caricamento