MonteMarioToday

Monte Mario, bufera per la proposta del M5S: "Sospendere le elezioni dell'Urban Center"

Giaracuni, capogruppo pentastellata: "Abituati alle strumentalizzazioni, nessun bavaglio. Serve un nuovo regolamento". Suraci (Comitato partecipativo Urban Center): "È tutto paradossale"

La sede del Municipio XIV

Il Consiglio delibera di sospendere, fino alla stesura e conseguente approvazione del nuovo regolamento dell’Urban Center, l’attività del comitato partecipativo e l’indizione di nuove elezioni”. Questo il succo della proposta di delibera, presentata dal M5S, nell’ultima capigruppo del Municipio XIV. 

La voce si è immediatamente sparsa e ha creato reazioni contrapposte: da una parte i Cinque Stelle, che vogliono elezioni dove sia garantita un’ampia partecipazione. Dall’altra il Comitato partecipativo dell'Urban Center, che per voce del coordinatore, Ferdinando Suraci, ha commentato: “La sospensione delle elezioni? È paradossale”. Dura anche la posizione di Sinistra italiana: “L'amministrazione del M5S, facendo scontare all'attuale Urban Center le critiche mosse all'assessore capitolino all'Urbanistica e al Municipio per i ritardi sul perfezionamento dell'iter amministrativo per l'acquisizione al patrimonio di Roma Capitale del Forte Trionfale, si sta apprestando a varare una delibera per sospendere, senza scadenza, sia l'attività dell’Urban Center  che le sue nuove elezioni, con motivazioni pretestuose che trovano ragione solo nella loro inadeguatezza a governare”

Francesca Giaracuni, capogruppo del M5S di Monte Mario, ha spiegato a RomaToday: “Alle strumentalizzazioni ci siamo abituati. È stata presentata una proposta di delibera, che sarà discussa nel corso del primo Consiglio utile. Con tale passaggio, sarà costituita un’assemblea partecipativa, al momento inesistente, che poi voterà il Comitato partecipativo (ora composto da otto membri della società civile e quattro esponenti politici). Quello attuale, per quanto concerne la parte civica, è sorto con una delibera di giunta – ha continuato – non è stato eletto. Nessun bavaglio e nessuna decisione antidemocratica, sia chiaro. Serve un nuovo regolamento, perciò le elezioni sono congelate. Inoltre, da poco è stato costituito l’albo delle libere forme associative, che deve andare a regime. L’albo include le associazioni del territorio, i cui rappresentanti potranno essere eletti”.

Le parole, in un certo senso, hanno voluto mettere a tacere qualche frecciata al vetriolo. Nelle ultime settimane questo portale ha parlato delle ‘frizioni’ tra il Comitato partecipativo dell’Urban Center e l’Amministrazione del Quattordicesimo. Un aspetto che Ferdinando Suraci ha dribblato, guardando oltre: “Andremo avanti. Ho già comunicato al presidente e al direttore del Municipio la data delle elezioni, previste il 4 luglio. Quando poi ci saranno gli atti ufficiali successivi alla proposta di delibera, faremo le nostre valutazioni. E qualcuno, nell’occasione, dovrà riflettere sull’utilità di una certa metodologia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento