rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
MonteMario

Municipio XIV, Luche (PD): "No a sfratti per morosità incolpevole"

Ricorre oggi, 10 ottobre, la giornata nazionale "Sfratti Zero". Il Consigliere municipale parla di dati, proposte e possibili soluzioni alla piaga dell'emergenza abitativa

Circa 7.000 sentenze di sfratto all'anno emesse dal tribunale, 30.000 famiglie inserite nelle graduatorie (dati al 2012), 2.500 sfratti eseguiti ogni anno con l'ausilio della forza pubblica, la morosità incolpevole come causa di sfratto per oltre l'80% delle sentenze emesse all'anno. Sono questi i dati della drammatica situazione in fatto di precarietà abitativa, una fotografia che ritrae una vera e propria piaga sociale "frutto dell'assenza di politiche pubbliche sul tema e forsennate corse alla cementificazione del territorio senza che ciò riducesse questo disagio". A parlare è il Consigliere Pd del XIV Municipio, nonchè Vicepresidente della Commissione Affari Sociali, Sonia Luche che proprio a riguardo presenterà a breve un dettagliato o.d.g. per discutere di questo spinoso tema.

Un problema che riguarda da vicino il Municipio XIV come tutta la città di Roma, considerando anche il fatto che "la crisi economica ha portato al vertiginoso aumento degli sfratti per morosità, dovuto ad un mercato delle locazioni con valori assolutamente insostenibili", continua la Luche. L'appello è quello di un accorato sollecito nei confronti tanto del Sindaco Marino quanto del governo nazionale per affrontare la questione della precarietà abitativa in tutti i suoi contesti."Come Municipio, aderiamo oggi alla giornata nazionale “Sfratti Zero” e quello che chiediamo al Sindaco è convocare il comitato per l'ordine e la sicurezza al fine di procedere alla sospensione delle esecuzioni di sfratto non solo per finita locazione, già in atto, ma anche per morosità incolpevole".

Tante le proposte da valutare e i provvedimenti da prendere. Poco il tempo a disposizione, per una questione - lo abbiamo detto - dai dati sempre più drammatici. E a proposito di interventi, il Consigliere Luche lancia due proposte concrete: da un lato, che la Commissione graduazione sfratti istituita da legge regionale divenga finalmente effettiva, consentendo così il passaggio "da casa a casa”; dall'altro, la partecipazione e collaborazione di cittadini, associazioni, comitati e sindacati per mappare tutti gli immobili pubblici, anche del demanio civile e militare, attualmente inutilizzati per convertirli così a fini abitativi. "E' inoltre opportuna l'istituzione di uno sportello presso il Municipio che affronti la piaga dei contratti a nero, per stroncare l’evasione fiscale del comparto, dal quale potrebbero derivare risorse da destinare alle politiche abitative pubbliche delle quali Roma ha grande bisogno”, conclude la Luche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio XIV, Luche (PD): "No a sfratti per morosità incolpevole"

RomaToday è in caricamento