rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
MonteMario Monte Mario

Municipio XIV, bilancio approvato

Il Campidoglio diminuisce ulteriormente i fondi destinati ai Municipi, ma Monte Mario riesce comunque a "salvare" 88mila euro di tesoretto frutto di esuberi ed economie interne. La maggioranza boccia 400 proposte dell'opposizione e segue Barletta: "Meglio poche opere ma da realizzare concretamente"

Si è svolta in due giorni la seduta del Consiglio Municipale della circoscrizione di Monte Mario per l'approvazione del Bilancio. Come i loro colleghi degli altri Municipi, anche i Consiglieri del XIV si sono trovati a dover fare i conti con l'approvazione di un documento che per legge Roma Capitale non avrebbe potuto aspettare oltre la data del 30 novembre come termine ultimo per il suo recepimento. Un impegno che ha coinvolto tutti gli addetti ai lavori, con molte difficoltà legate soprattutto a due ordini di questioni: da un lato, la decisione della Giunta comunale di tagliare ancora del 12% i fondi destinati ai singoli territori, dall'altro la paradossale circostanza di trovarsi praticamente alla fine dell'anno a dover discutere un bilancio "di previsione" per il 2013

LA SCELTA DEL PRESIDENTE - Fare tutto il possibile per evitare alla città di Roma "l'umiliazione del rischio deficit". E' questa sostanzialmente la direzione verso la quale il Presidente del Municipio Valerio Barletta ha cercato di orientare l'aula fin dall'apertura dei lavori. "E' chiaro che ognuno di noi ha il proprio libro dei sogni, all'interno del quale racchiude tutti gli interventi e le grandi opere che vorrebbe consegnare al nostro territorio - ha spiegato - ma è inutile nasconderci il fatto che i fondi sono pochi, il tempo a disposizione scarseggia e i cittadini attendono delle risposte. Un bilancio come questo lascia sicuramente pochi spazi di manovra, ma la vera sfida sarà chiudere un 2013 con le poche risorse impiegate nel migliore dei modi con la promessa di rimetterci subito al lavoro per il triennio 2014 - 2016".

330 ODG e 70 EMENDAMENTI - La scelta di preferire la realizzazione concreta e definitiva di pochi interventi piuttosto che la messa in ballo di più opere con il rischio di non poterle però portare a termine, si è palesata con la bocciatura da parte della maggioranza dei 330 Ordini del Giorno e 70 emendamenti presentati dall'opposizione di centro-destra: una lunga serie di opere e interventi a cominciare anche dal più semplice rifacimento del manto stradale, l'impianto di illuminazione o le strisce pedonali di singole vie. Una scelta politica che ha deluso i Consiglieri di Pdl, FdI e Gruppo Misto, ma che la maggioranza ha specificato essere il frutto di un preciso segnale da dare ai cittadini. E così, sono solo 7 gli odg che il Presidente ha ufficialmente assunto come impegni da portare a termine in tempi brevi, con la disponibilità di tutta l'aula a riportare nella sede delle specifiche Commissioni ogni singola proposta momentaneamente bocciata, avviando così il tavolo di lavoro per ciascun dibattito a queste relativo.

IL TESORETTO - Anche in questa drammatica situazione di tagli e ridimensionamento dei fondi, il Municipio XIV è comunque riuscito a portarsi a casa alla fine di questo anno "fiscale" un tesoretto di circa 88 mila euro, una somma faticosamente conquistata attraverso vari esuberi legati ad esempio all'attività esattoriale, le disinfestazioni o la distribuzione dei farmaci all'interno di uffici e scuole. Parte di questi soldi (circa 27 mila euro) è andata prima di tutto a colmare quei debiti che l'amministrazione aveva nei confronti alcune famiglie in merito al versamento non dovuto di alcune quote. "E' stata una grande soddisfazione aver potuto restituire, seppure a distanza di tempo, ai nostri cittadini quello che giustamente gli spettava e che da troppo tempo attendevano. E' questo il senso di una squadra che lavora, sono questi i frutti del lavoro sano di tutti", ha dichiarato Barletta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio XIV, bilancio approvato

RomaToday è in caricamento