rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Monte Mario Selva Candida / Via Santi Audiface ed Abacuc

Scuola Selva Candida: tanto entusiasmo, ma non dimentichiamoci la burocrazia

Stanno per partire i lavori al cantiere di via Santi Audiface e Abacuc per la tanto attesa scuola elementare. Assessore Scocciolini: "Avviare per tempo tutto il meccanismo istituzionale"

Mancano pochi giorni all'apertura del cantiere che sancirà finalmente la ripresa dei lavori per la scuola di Selva Candida. Un'opera che i cittadini attendono da anni e che è stata oggetto di lunghe e faticose battaglie. Ora, trascorsi i primi giorni di entusiasmo per la notizia dello sblocco dei fondi necessari e quindi il via libera approvato direttamente dal Governo, resta aperta una domanda. Quanto dureranno nello specifico i lavori, e soprattutto, dopo quanto la scuola elementare sarà ufficialmente pronta ad accogliere i bambini? Questione pratica da non sottovalutare, visto che si tratta della prima e unica scuola in tutto il quartiere e che i piccoli studenti, finchè non sarà tagliato il nastro in via Santi Audiface e Abacuc, dovranno continuare a frequentare gli istituti limitrofi (comunque distanti). Spostamento per il quale, inoltre, i piccoli si alzano tutte le mattine alle 6:30 e la pubblica amministrazione versa non pochi soldi per un apposito servizio di scuolabus.

E' ancora troppo presto per parlare di tempistiche, ma quel che è certo è che ci saranno anche quelle burocratiche tra tutte le varie disposizioni che le autorità competenti dovranno ovviamente seguire e rispettare. Un iter lungo che anche per questo motivo occorrerà cominciare ad avviare subito. Un aspetto non così scontato, ribadito anche dall'Assessore alla Scuola del Municipio XIV Daniela Scocciolini: "Occorre avviare ben per tempo tutto il meccanismo istituzionale che dovrà prevedere una tempestiva comunicazione all'Ufficio Scolastico del Lazio e la procedura di dimensionamento per attribuire il plesso ad un Istituto comprensivo e consentire il riflusso dei bambini da altre scuole - spiega quindi l'Assessore rispondendo ai cittadini che esprimono la preoccupazione di una tempestiva apertura della scuola appena finiti i lavori - Intanto cominceremo con l'invitare il Direttore Regionale Maddalena Novelli, alla posa della prima pietra. Quanto alla rivalutazione del territorio di Selva Candida, i cittadini potranno contare fin d'ora sul mio impegno e sul fatto che esiste una risorsa culturale e archeologica che da fattore di freno che è stato finora dovrà diventare invece un elemento di impulso per la scuola e per l'intero quartiere. Insieme faremo tanti bellissimi progetti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola Selva Candida: tanto entusiasmo, ma non dimentichiamoci la burocrazia

RomaToday è in caricamento