Monte Mario Monte Mario

Roma nord, caos Tpl: il Municipio XIV rilancia, "ecco le prime modifiche"

Proteste e disagi per il nuovo piano di razionalizzazione del trasporto pubblico. Barletta: "Intollerabile gestione di ATAC". Nuove modifiche e l'impegno dell'amministrazione locale

Continua a far discutere il piano di razionalizzazione per il Trasporto Pubblico locale. Entrato in vigore già da qualche giorno, ha interessato da vicino anche e soprattutto il quadrante nord-ovest della città e per quanto riguarda il Municipio XIV non sono mancate le accese polemiche da parte dei cittadini che hanno lamentato disagi e in alcuni casi anche montato proteste in strada (come ad esempio a Quartaccio e Balduina).

TROPPI TAGLI - Al centro delle polemiche, prima di ogni altra cosa, sono i numerosi tagli che gli addetti ai lavori si sono detti "costretti" ad applicare a causa della drammatica situazione economica in cui versa il settore del servizio pubblico. Per il territorio del Municipio XIV, conseguenze problematiche per la soppressione di alcune linee "strategiche": un esempio su tutti, il 987 di Primavalle che ha lasciato a piedi molti studenti dell'Istituto Magistrale Gassman di via Maffi. Per non parlare dei tempi di attesa che con la diminuzione del numero di corse si sono conseguentemente allungati per molte linee (come il 146 a Battistini, il 985 o molti altri esempi).  

RISPETTARE I PATTI - Sotto accusa anche la gestione da parte dell'Agenzia per la Mobilità del fattore comunicazione e organizzazione dei molti cambiamenti applicati. Fermate non aggiornate, paline informative che riportano ancora i vecchi percorsi ma soprattutto un numero di mezzi inferiore rispetto a quelli inizialmente previsti. "Dovevano essere 4, ad esempio, i mezzi del 912 e del 914. Ce ne sono solo 3 costretti a spaccare il minuto", denunciava qualche giorno fa Giovanni Ceccaroni portavoce del Comitato XIV Municipio Roma. O ancora, "alla stazione Monte Mario 3 navette invece delle 4 promesse dall'Agenzia, il servizio la mattina non è stato potenziato e le vetture che passano per Benedettine sono meno frequenti nell'orario mattiniero (particolarmente sensibile per chi va a lavoro o accompagna i bambini a scuola, aggiungiamo noi). L'agenzia della mobilità deve rispettare i patti, non devono essere i cittadini a subire la loro incompetenza" ancora Ceccaroni. 

L'IMPEGNO DEL MUNICIPIO - "Leggo tanto smarrimento e tanta rabbia, prima ancora che per i tagli, per come Atac ha gestito la partita della comunicazione e della messa in funzione del piano nei territori e questo è davvero intollerabile - il commento del Presidente del Municipio XIV Valerio Barletta - Ho chiesto uno sforzo a tutti i consiglieri ed assessori di verificare con me ogni segnalazione, ogni percorso, ogni soppressione, ogni nuova linea, ogni doga non sostituta, ogni cosa che se pure sulla carta funziona, magari nella pratica non funziona affatto. Ci stiamo impegnando tutti al massimo per cercare di ridurre al minimo i disagi che il Municipio ha vissuto in questi primi giorni".

PRIME MODIFICHE - E già in queste ore sono arrivate le prima modifiche. Le corse del 998 da Riserva Grande alla Stazione Monte Mario dalle ore 06.01 alle 08.59 diventano 13. Le partenze dal capolinea sono alle ore 6.08, 6.22, 6.35, 6.46, 6.58, 7.10, 7.24, 7.42, 8.01, 8.15, 8.30. 8.44, 8.58 di ogni giorno feriale. Se prima il 998 percorreva ("con tempi biblici" come, definiti dallo stesso Barletta) 18 km di percorso lungo i quartieri di Selva Nera, Palmarola, Ottavia, Monte Mario, Torrevecchia, Primavalle, Battistini e Pineta Sacchetti con 65 corse giornaliere oggi quella stessa linea ha un percorso di 11 km e fa capolinea alla stazione Monte Mario con un totale di 67 corse

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma nord, caos Tpl: il Municipio XIV rilancia, "ecco le prime modifiche"

RomaToday è in caricamento