menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Pulisco tutto, ritirate la denuncia? Gentilmente, il vandalo che si è pentito"

Il biglietto indirizzato ai membri del Comitato Monte Ciocci da parte di chi, qualche tempo fa, ha imbrattato il muro nei pressi dell'area giochi. "Una semplice ragazzata, ma è giusto che venga punita". "Si iscriva al comitato e si impegni assieme a noi"

L'epilogo della vicenda strappa un piccolo sorriso, ma è un riso amaro se lo si riporta al suo contesto. Scrivere sui muri e imbrattare la cosa pubblica è un atto vandalico ma se è vero che il gesto riparatore non cancella la cattiva condotta del suo autore, non si può negare che un messaggio come questo non sia di una semplicità disarmante: "Ai gentilissimi membri del Comitato di Monte Ciocci, sono quello che ha imbrattato tutto, sto pulendo mi manca poco, per favore datemi ancora un pò di tempo. Per favore potreste revocare la denuncia? Gentilmente il vandalo che si è pentito".

A scrivere è chi, qualche tempo fa, è stato sorpreso (praticamente colto sul fatto) a scarabocchiare su un muro all'interno del Parco di Monte Ciocci, nei pressi dell'area giochi dedicata ai bambini. Lì, armato di pennello e vernice, il "vandalo gentiluomo" ha scritto una parolaccia a caratteri cubitali bruciando tra l'altro anche il barattolo di vernice utilizzato una volta completata l'opera. Il gesto non è passato inosservato nè, soprattutto, impunito. Lui intanto, come scrive nel biglietto che ha fatto recapitare ai membri del Comitato di Monte Ciocci, sta provando a rimediare pulendo quanto ha imbrattato.

Dall'altro lato, c'è chi ritiene si tratti di una ragazzata commessa molto probabilmente da uno studente del vicino Istituto Domizia Lucilla, magari per attirare (senza dubbio nel modo sbagliato) un pò di attenzione. Teoria plausibile, vista anche la semplicità di una scrittura (a dirla tutta, anche con qualche piccolo errore di ortografia) su un foglio verosimilmente strappato da un quaderno di scuola. Intanto su internet si scatenano i commenti e noi, da parte nostra, scegliamo di riportarne solo uno, quello di una utente che a nostro avviso legge la vicenda in una interessante chiave costruttiva: "Invitiamolo a iscriversi al Comitato e a farsi parte attiva nella prevenzione o nell'intervento verso analoghi  comportamenti".


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento