rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Monte Mario Torrevecchia / Via di Torrevecchia, 1

Municipio XIX, Portale della sicurezza integrata, Cameriere: "Spero parta a inizio 2012"

Il delegato al bilancio partecipato del Municipio XIX spiega i motivi del ritardo nella partenza del progetto approvato e finanziato dalla Regione Lazio e in cosa consiste

Dopo le polemiche sul progetto "Sistema integrato di solidarietà, sicurezza e controllo nel Territorio del Municipio 19" e sul fatto che non sia ancora partito, abbiamo cercato di capire la motivazione. "Abbiamo dovuto attendere l'approvazione del bilancio comunale, che c'è stata a metà luglio - spiega Enrico Cameriere, delegato al bilancio partecipato che si occupa prevalentemente di sicurezza - io mi auguro che ad inizio 2012 il progetto sia pronto per partire e spero che entro fine settembre la parte burocratica si sblocchi e si possa dare l'incarico ad un'azienda di sviluppare il portale (tempo di impiego previsto per lo sviluppo del software 2 o 3 mesi, n.d.r.)".

Il progetto, approvato a marzo-aprile 2011 dalla Regione Lazio e arrivato terzo su oltre 200 progetti, è molto ambizioso e prevede un salto di qualità sia a livello tecnologico che per quanto riguarda il rapporto tra cittadini e amministrazione. "Il costo complessivo del progetto è di 100mila euro e il finanziamento è previsto solo per il primo anno. Il 50% del finanziamento verrà utilizzato per il portale, il restante per l'allestimento di un centro operativo e per pagare la protezione civile e le associazioni che hanno aderito al progetto", spiega Cameriere. "Ogni anno poi il progetto andrebbe rifinanziato, probabilmente il Municipio dovrebbe spendere dai 30 ai 40mila euro annui per mantenerlo. Noi del Municipio XIX dovremmo fare da pilota, io sto sponsorizzando il progetto anche a livello comunale".


Vediamo di cosa si tratta nel dettaglio. Il progetto consiste nello sviluppo di un portale sul quale i cittadini possono registrarsi e segnalare direttamente i problemi del proprio territorio - suddivisi per tematiche - attraverso l'utilizzo di una mappa. Uffici tecnici, Polizia Municipale e Forze dell'Ordine avranno a disposizione la mappa interattiva per intervenire e dal centro operativo i cittadini che hanno effettuato la segnalazione (di buche, illuminazione, microcriminalità, acqua) verranno avvisati della risoluzione del problema, che verrà rimosso dalla mappa una volta risolto. Per i meno tecnologici verrà attivato un numero telefonico attraverso il quale l'operatore prenderà le segnalazioni e le riporterà sul portale. Le associazioni che hanno aderito e la protezione civile si occuperanno di monitorare quotidianamente il territorio e riportare i problemi sulla mappa. Quindi, a prescindere dal coinvolgimento dei cittadini, ci sarà un monitoraggio garantito. Inoltre, nei casi in cui ad esempio il problema è di competenza dell'Acea o del dipartimento comunale il centro operativo provvederà a segnarlo agli organi competenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio XIX, Portale della sicurezza integrata, Cameriere: "Spero parta a inizio 2012"

RomaToday è in caricamento