rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Monte Mario Monte Mario

Dal parco giochi a Torresina alle serre a Podere San Giusto: i progetti Acea per il XIV municipio

Un mezzo di trasporto per bambini disabili, l'ampliamento del progetto di giardinaggio per gli ospiti di alcune case famiglia del territorio e il parco giochi inclusivo di Torresina: tutti i dettagli dei progetti

Sono 3 i progetti selezionati per il territorio del Municipio XIV tra tutti i 55 vincitori del bando "Acea per Roma", la campagna di ascolto lanciata dalla multiutility capitolina lo scorso febbraio con l'obiettivo di sollecitare i cittadini a elaborare progetti di qualità urbana e prossimità sociale. 

Complessivamente sono stati presentati 800 progetti in 60 giorni, di cui quasi il 75% proveniente dalle periferie e 174 arrivati da singoli cittadini. A selezionare i migliori tra questi, un'apposita commissione interna nominata dalla Presidente di Acea Catia Tomasetti. In media ogni Municipio si è visto finanziare un totale di circa 30mila euro, su uno stanziamento complessivo di 450mila euro.

Ecco nel dettaglio i 3 progetti scelti che interessano il XIVesimo:

- un mezzo di trasporto per bambini disabili ospiti nelle Case Famiglia del territorio. Nell'ambito dei servizi alla persona, la Società Cooperativa Sociale Onlus L'Accoglienza ha proposto il progetto dal titolo "Mobilitiamoci. Mobilità sul territorio e integrazione sociale per i nostri bambini” e che interessa nello specifico il quartiere Sacchetti - Trionfale. L'acquisto di un apposito mezzo di trasporto permetterà a questi bambini, molti dei quali in carrozzina, maggiore mobilità e quindi più partecipazione sociale, partecipazione scolastica, accesso ai servizi sanitari e sociali del territorio, partecipazione alle attività aggregative di fruizione culturale quali visite, gite, brevi escursioni di un giorno, vacanze.

- realizzazione di serre nella casa famiglia dell'Istituto Leonarda Vaccari di via Podere di San Giusto. La struttura, che si occupa della rieducazione dei fanciulli minorati psicofisici e coinvolge ragazzi di questa come di altre case famiglia, ha già attivo un progetto di giardinaggio che potrà ora essere ampliato con la produzione di semi (semenzaio) da impiegare in coltivazioni di ortaggi, verdure e fiori. Con il nuovo progetto si vuole rendere lo spazio esterno della casa famiglia un ambiente aperto al territorio e fruibile da tutti, per accogliere le persone del quartiere. 

- il parco giochi inclusivo a Torresina. Nell'ambito dei piccoli interventi di riqualificazione di spazi pubblici, una cittadina privata ha presentato questo progetto che prevede la realizzaion di un'area attrezzata dove anche i bambini con disabilità, fisiche o sensoriali o con problemi di movimento, possono giocare e divertirsi in sicurezza insieme a tutti gli altri. Per "gioco inclusivo" si intende infatti un’attrezzatura che può essere utilizzata da una vasta gamma di utenti aventi diverse abilità, senza adattamenti particolari e senza progettazioni speciali ed è proprio questa la differenza tra un gioco inclusivo ed un gioco per disabili: la progettazione studiata per consentire ai bambini di divertirsi assieme senza barriere e senza divisioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal parco giochi a Torresina alle serre a Podere San Giusto: i progetti Acea per il XIV municipio

RomaToday è in caricamento