rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Monte Mario Monte Mario / Piazza Walter Rossi

Piazza Walter Rossi, Gallucci: "Perplessità sul presidio"

Il consigliere del Municicpio XIX Mauro Gallucci (Pdl) esprime "forti perplessità sulla volontà di organizzare un presidio permanente, sia per l'importante ruolo che la piazza rappresenta per la circolazione, sia per i toni con cui è stato annunciato"

"Esprimo forti perplessità sulla volontà di organizzare un presidio permanente a Piazza Walter Rossi, sia per l‘importante ruolo che la piazza rappresenta per la circolazione dei veicoli nel quadrante nord del municipio, sia per i toni con cui è stato annunciato". A dichiararlo è il consigliere del Municipio XIX Mauro Gallucci (Pdl).

"Da più anni si cerca di parlare di memoria condivisa e creare momenti che spieghino e aiutino le nuove generazioni a oltrepassare e capire il contesto storico degli anni di piombo, ricordi finalizzati a superare ed evitare nuove tragedie umane, riflessioni che purtroppo vengono prontamente abortite al grido: "bandiera rossa trionferà", continua Gallucci.

Mi vedo costretto ad assistere all’ulteriore manifestazione della sinistra, capitanata dal Consigliere Ortale (Pdrc), il quale più che preoccuparsi dei reali problemi dei cittadini, utilizza questi momenti per conquistare quel briciolo di notorietà su articoli, blog e quant’altro possa servire alla sua personale immagine. Ricordo come l’anno scorso (2010) sia stato impedito alle pubbliche istituzioni di accedere ad un luogo pubblico e sia stato proibito al sindaco di Roma Capitale di poter porgere una corona di fiori sulla lapide del ragazzo per il semplice fatto di appartenere ad una differente scuola politica. Nell’occasione non dimentico come numerosi interventi, mettendo le morti su  piani differenti, quasi legittimavano l’omicidio dei fratelli Mattei, come se il dolore per la perdita di due ragazzi fosse in qualche modo giustificato da un  contorto senso della lotta di massa”, commenta Gallucci.


Auspico che il prima possibile possano crearsi in questo municipio occasioni di reale dialogo per donare ai giovani di oggi un panorama politico migliore di quello che molti padri e nonni sono stati costretti a vivere, e che il padre di Walter possa finalmente ricordare il figlio, cercando di spiegare la stupidità della violenza, generatrice di lutti e dolori, senza essere attaccato da quelli che si professano amici del ragazzo e unici depositari della verità storica. Invito tutti i cittadini di buon senso a riflettere sugli errori passati, ricordare i morti con cristiana misericordia ed evitare, con la propria presenza in piazza Walter Rossi, di fornire un palcoscenico al teatrino per un tipo di politica ormai defunta”, conclude il consigliere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Walter Rossi, Gallucci: "Perplessità sul presidio"

RomaToday è in caricamento