menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Orto urbano a Monte Ciocci: il progetto condiviso tra scuola e comitato

Primo incontro tra i rappresentanti del Comitato Monte Ciocci e l'Istituto Agrario Domizia Lucilla. L'idea? Un orto cittadino condiviso e in sinergia. "Parte del ricavato per riportare la scuola al suo splendore"

Si è svolto qualche giorno fa un incontro tra i rappresentanti del Comitato Monte Ciocci e alcuni insegnanti del confinante Istituto Agrario Domizia Lucilla, tra cui la Preside Professoressa Ida Paladino. All'ordine del giorno, l'interessante progetto di un orto urbano da portare avanti in collaborazione con la scuola e i suoi giovani alunni. Presente all'incontro anche l'Assessore all'Ambiente del Municipio XIV Ivan Errani, forte sostenitore dell'iniziativa. L'idea è molto semplice: sviluppare un vero e proprio orto da gestire con i cittadini e in condivisione con l'istituto, magari promuovendo insieme anche altre iniziative collaterali. "Sembra molto valida l'idea di avere un nostro orto urbano all'esterno della scuola e del parco, ma comunque attaccatissimo, e anche uno spazio all'interno della scuola stessa" spiega Matteo D'Amico portavoce del Comitato.

La giovane e virtuosa realtà locale, dal canto suo, ha le idee molto chiare a riguardo: "Il nostro obiettivo sarà quello di imparare a curare un orto cittadino con una cultura solo biologica, senza l'uso di nessuna sostanza nociva per l'ambiente e per le persone. Aiutare a essere una parte attiva per la scuola Agraria, con eventi condivisi e una donazione di circa il 25% del nostro raccolto (il cui ricavato sarà usato per poter, passo dopo passo, far tornare la scuola al suo massimo splendore), ma soprattutto condividere e scambiare le nostre conoscenze con la scuola, tra di noi e con tutte le persone che si vorranno avvicinare", prosegue D'Amico. Ultimo aspetto, ma non per questo meno importate, quello del ripristino delle casematte all'interno dell'area. Le idee ci sono tutte, e anche l'entusiasmo e la voglia di cominciare non mancano di certo. Adesso il prossimo step sarà quello di un altro incontro per capire tutti gli aspetti pratici per la realizzazione concreta del progetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento