rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Monte Mario Monte Mario

Nuovo piano TPL: l'ok del Municipio XIV e la raccolta firme del NCD

Approvato con modifiche il piano per la riorganizzazione della rete di trasporto pubblico locale. Ancora polemiche, "disastroso per la Balduina": il NCD e la discussione fino in Campidoglio

Ancora polemiche per la riorganizzazione della rete di trasporto pubblico che interessa gran parte della viabilità del Municipio XIV. Il Consiglio ha approvato il progetto, condizionandolo però a richieste specifiche per cercare di limitare alcune inevitabili conseguenze legate ai tagli e alla razionalizzazione delle linee maggiormente coinvolte. Dal NDC, però, arriva la raccolta firme per un piano alternativo e la volontà di portare la discussione direttamente in Campidoglio.

COSA CAMBIA - "Si tratta del rafforzamento di alcune linee strategiche come il 913, 907, 546, o che avrebbero rischiato di non garantire un buon servizio alle zone interessate, come il 990 per Balduina o il 912 per Monte Mario - spiega il capogruppo del PD locale Julian Colabello - Sul fronte delle rimodulazioni, molto importante sarà per le periferie il nuovo 993 progettato interamente dal Municipio e il prolungamento del capolinea del 998 a Ponderano". Già dal 22 settembre entreranno in vigore i potenziamenti delle linee, mentre le modifiche dei percorsi saranno attuate entro l’anno con l’arrivo del piano di razionalizzazione anche per il deposito di Magliana. Da segnalare anche la richiesta da parte dell'amministrazione municipale di un immediato impegno della Regione per il potenziamento e la riforma della linea FL3, "determinante per una migliore integrazione tra trasporto su gomma e su ferro" come ricordato da Colabello.

COMMISSIONE MOBILITA' - Coordinata dalla Presidente Stefania Portaro e il responsabile della Mobilità Alessandro Ciattaglia, la Commissione ha avuto modo di organizzare incontri e audizioni con associazioni, cittadini e comitati locali "con il fine di accompagnare l'operazione non con una semplice azione di taglio, ma secondo un piano di riorganizzazione mirato all'efficientamento del servizio, eliminando alcune sovrapposizioni di linee, potenziando gli assi portanti e individuando maggiori e nuovi punti di scambio con il trasporto su ferro”, come spiega la Portaro.

E per tornare nel merito delle principali novità dell'intervento, "la linea 993 consentirà di soddisfare la necessità di collegamento della periferia della città con il centro grazie alle attestazioni dei capolinea ad Ipogeo degli Ottavi e Cornelia transitando sulla Via Casal del Marmo e Via Boccea. La nuova linea 914, utilizzando mezzi di ridotte dimensioni che partiranno dalla Stazione di Monte Mario, permetterà di raggiungere agevolmente i servizi all'interno del Parco del Santa Maria della Pietà recentemente pedonalizzato, mentre la linea 913, fortemente potenziata diverrà la prima su Roma ad esercitare h24 sul proprio tracciato. Ottimizzati infine i percorsi di ulteriori linee come la 907, 980 e 998” illustra nel dettaglio Ciattaglia.

IL PIANO ALTERNATIVO - Non ci stanno però i consiglieri NDC Federico Guidi e Lavinia Mennuni (Roma Capitale) e Stefano Oddo e Simona Peri (Municipio XIV), che definiscono tale riordino "inaccettabile" e che "non riordina e razionalizza nulla ma punisce in maniera inequivocabile la cittadinanza del Municipio ed in particolare della Balduina". Per questo nei prossimi giorni i quattro amministratori lanceranno una raccolta firme in tutte le piazze della Balduina a sostegno di un vero e proprio piano alternativo da presentare poi direttamente in Campidoglio. "Proposte concrete - spiegano - come il potenziamento del 990 e del 913, quali linee principali del quartiere, con frequenze ogni 5 minuti nelle ore di punta e ogni 10 nel resto della giornata, nonchè il mantenimento del 997 che serve l'utenza per recarsi a Primavalle per usufruire dei servizi della ASL".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo piano TPL: l'ok del Municipio XIV e la raccolta firme del NCD

RomaToday è in caricamento