MonteMarioToday

Municipio XIV, più di 40 mila euro per la pulizia di tombini e caditoie

Al via i lavori per la pulizia straordinaria nelle strade di tutto il territorio. Da Ottavia a Selva Nera, da Primavalle a Battistini: gli interventi e i dettagli dell'appalto. "Far diventare ordinaria la manutenzione straordinaria"

Sono partiti all'inizio del mese i lavori di pulizia straordinaria dei tombini e delle caditoie nelle strade del Municipio XIV. Stanziati circa 42.000 euro che, come spiega l'Assessore ai Lavori Pubblici locale Alessio Cecera, è stato possibile recuperare "nei residui non impegnati del nostro bilancio per destinarli così ad un appalto specifico".

Tanto lavoro da fare (sono circa 8.300 le caditoie presenti su tutto il territorio) e disponibilità davvero esigue, ma "consideriamo importante invertire la rotta ed iniziare a stanziare stabilmente ogni anno un importo da dedicare esclusivamente alla manutenzione ordinaria per prevenire allagamenti e garantire maggiore capacità idraulica al sistema di allontanamento delle acque piovane - continua Cecera - Ovviamente con l'appalto non si potranno raggiungere tutti i tombini ma la parte più critica in prossimità dei siti soggetti ad allagamenti ostruiti da detriti e occlusioni varie". E la priorità, infatti, sono proprio i così detti tombini "tombati", vale a dire quelli ormai completamente ostruiti. 

Dall'inizio dei lavori si è già intervenuti nelle zone Ottavia, Sant'Andrea, Monte Mario, Selva Candida e Selva Nera. Dieci giorni fa le operazioni in via Cogoleto, via Ezio Sciamanna, via Troya e via Valle dei Fontanili. La scorsa settimana è stato il turno di via Adami, via Cristofari e via Mosca. Si è intervenuti anche in via Monti di Primavalle, area particolarmente sensibile in cui proprio le caditoie ostruite sono state in più di una occasione causa di allagamento a valle di via Battistini, proprio di fronte alla stazione metro.

L'appalto è gestito da una società specializzata e prevede nello specifico: individuazione e segnatura preventiva delle caditoie più critiche in prossimità degli impluvi (con un segno rosso e una numerazione progressiva), foto con lavagna esplicativa prima dell'intervento con numero tombino, foto con lavagna esplicativa post intervento con numero tombino, masterizzazione su supporto magnetico di tutti i dati per una puntuale gestione e consultazione da parte dell' ufficio tecnico municipale, bolla di scarico in discarica dei materiali asportati dalle fognature. Tutti i tombini puliti e tracciati verranno inseriti in rete su un una apposita pagina consultabile. "Obiettivo dell'amministrazione Barletta è far diventare ordinaria la manutenzione straordinaria" conclude l'Assessore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento