Venerdì, 30 Luglio 2021
Monte Mario Monte Mario

Monte Ciocci, tra vandalismo e negligenza "servono più controlli"

Sono stati divelti ancora una volta i parapedonali installati per impedire il passaggio di auto e motorini all'interno del parco. Colabello: "Manca monitoraggio dell'area durante la sera"

foto E. PK. (facebook)

C'è chi pensa sia stato un atto di vandalismo, non certo il primo e nemmeno l'ultimo su quest'area. Qualcuno che per passare con il motorino, come spesso è accaduto in passato, ha pensato bene di manomettere il varco per entrare così più facilmente nel parco. Altri invece ipotizzano che nell'ambito di qualche intervento per così dire autorizzato (ad esempio per la manutenzione dell'area) gli incaricati in questione abbiano rimosso i lucchetti dei dissuasori per transitare con i mezzi da lavoro, dimenticandosi poi di riposizionarli correttamente

Sta di fatto che per i parapedonali del parco di Monte Ciocci non sembra proprio esserci pace, o meglio la giusta funzionale posizione. Si tratta dei dissuasori che sono stati posizionati lo scorso gennaio proprio per impedire il passaggio di auto e motorini all'interno della preziosa area verde. Tre parapedonali sfalzati con la funzione di ripristinare i varchi e impedire così l'accesso ai mezzi non autorizzati.

"Era già un mesetto che lo trovavo fuori sede e lo rimettevo a posto. Ora è definitivamente sparito" segnala una cittadina che due giorni fa ha trovato ancora una volta divelto il centrale dei 3 dissuasori. "Mancavano i lucchetti da mesi. Ogni mattina lo trovavo appoggiato alla recinzione della scuola agraria" continua.

Lo scorso maggio è successa una cosa simile: lo stesso parapedonale era stato divelto lasciando così aperto un facile passaggio. Un gesto che avevamo commentato così incredibile proprio per la sua semplicità. 

"Atti di vandalismo quotidiano. Li facciamo riposizionare" commenta l'Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XIV Alessio Cecera, mentre il consigliere locale Julian Colabello (PD) conferma quanto segnalato più volte da numerosi cittadini, ossia che soprattutto nelle ore serali in tanti, soprattutto ragazzini, attraversino l'area a bordo di scooter e motorini. "Penso sia tempo di scrivere ufficialmente su questa faccenda, che riguarda a mio parere principalmente il monitoraggio dell'area durante la sera da parte di vigili e forze dell'ordine, monitoraggio che oggi manca" continua Colabello tra le righe di un commento facebook

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monte Ciocci, tra vandalismo e negligenza "servono più controlli"

RomaToday è in caricamento