menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il consigliere del M5S Paolo de Laurentiis

Il consigliere del M5S Paolo de Laurentiis

Municipio XIV e le isole ecologiche cancellate: "Grave errore di comunicazione"

Il presidente della commissione locale Ambiente ha parlato di "procurato allarme tra i cittadini". Il parere, quindi, ci sarà "a conclusione dell'ovvio iter". Stoccata al Pd

“Un evidente e grave errore di comunicazione”. Una frase che parla chiaro. Paolo De Laurentiis, consigliere del 5 Stelle e presidente della commissione Ambiente nel Municipio XIV, a Roma Today è tornato sull’argomento che ha tenuto banco nell’ultima settimana. Ossia l’annuncio di Virginia Raggi relativamente alle isole ecologiche previste in città: dopo i toni entusiasti uditi in conferenza stampa, ha avuto come conseguenza un dietrofront nel Municipio XIV, territorio dove vive la sindaca. Infatti, gli indirizzi indicati sui centri di raccolta sono stati depennati.

De Laurentiis ha spiegato: “A ognuno il suo ruolo. Sull'errata pubblicazione delle aree da destinare alla realizzazione delle isole ecologiche nel Municipio XIV, lascio ad altri la decisione sull'opportunità di verificare a chi attribuire la responsabilità”. Perché quel messaggio, come ricordato dall’esponente pentastellato, “ha procurato un falso allarme tra i cittadini”.

È evidente che dalle parti di via Mattia Battistini si è creato un certo imbarazzo. Secondo i rumors dei giorni scorsi, il Comune avrebbe chiesto scusa al presidente, Alfredo Campagna e al resto della squadra. Anche perché nessuno del team 5 Stelle locale – prima di quell’intervento della sindaca – aveva ancora espresso parere favorevole rispetto alle tre aree indicate (via Villa del Bosco, viale Giardini di Ottavia e via Grezzago). Aree che sono scomparse dalla nota istituzionale del Comune ma che, invece, sono rimaste in quella di Ama

Per tutelare i cittadini da false crociate politiche, faccio chiarezza – ha detto De Laurentiis – il commissario Tronca, con delibera 74 del 15 giugno 2016, individuò cinque aree del Municipio XIV, e non tre, di proprietà comunale e destinate a servizi, su cui far nascere impianti Ama diversi per tipologia, concedendole in comodato d'uso all'Azienda, che quindi potrebbe iniziare in qualsiasi momento la realizzazione degli impianti”. 

Invece è andato in scena un altro film: “Come risultato dai recenti incontri con la dirigenza Ama, la stessa chiederà al Comune un aggiornamento sulla delibera Tronca, ovvero modifiche delle aree individuate ed eventuali aree in aggiunta. Conseguentemente, i Municipi dovranno esprimere pareri ed eventuali osservazioni e proposte”.

Così il Municipio XIV “darà il proprio parere, corredato da osservazioni e proposte, solo dopo la conclusione dell'ovvio iter che prevede il coinvolgimento dell'ufficio tecnico, dei progettisti Ama, della cittadinanza. Senza dimenticare i successivi pareri della commissione Ambiente e del Consiglio”.

Infine, De Laurentiis ha tirato la stoccata (senza mai fare nomi) al Pd: “Evidenzio che qualche partito, pur conoscendo il percorso da attuare, ha pensato di crearsi la battaglia perfetta sulla preoccupazione dei cittadini: se si farà l'isola ecologica a via Grezzago sarà colpa dei 5 stelle, se non si farà sarà merito nostro”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento