rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Monte Mario Monte Mario / Via Trionfale, 7400

Forte Trionfale, il Municipio a cinque stelle lo snobba: "Utilizzatelo per le case popolari"

Rizzo e Ragucci (Unione inquilini): "Berdini aveva annunciato l'intenzione di realizzare 10mila abitazioni in tre anni. Il patrimonio pubblico non deve restare nel degrado"

A Comune e Municipio chiediamo di dimostrare coraggio e coerenza, mettendo in pratica le promesse rivoluzionarie fatte finora”. Il messaggio, per nulla sibillino, porta la firma di Renato Rizzo e Fabrizio Ragucci della segreteria romana Unione Inquilini. Al centro della discussione l’ex caserma Forte Trionfale.

A tal proposito, viene tirata in ballo l’intervista a Roma Today del minisindaco, Alfredo Campagna,  dove “ha annunciato che il destino dell’ex caserma di Forte Trionfale non sarà quello di ospitare gli uffici municipali, come previsto invece dalla precedente Amministrazione. L’assessore all’urbanistica Paolo Berdini, nel corso di un convegno da noi promosso in Campidoglio lo scorso 10 ottobre nel corso della Giornata Nazionale Sfratti Zero, aveva pubblicamente ribadito l’intenzione di realizzaze 10mila case popolari in tre anni riconvertendo il 50% del patrimonio pubblico inutilizzato”.

Per questo Rizzo e Ragucci sottolineano di partire da questo punto, “sottraendo al degrado e ad eventuali mire speculative i locali ormai abbandonati dell’ex Forte Trionfale. Chiediamo a Berdini e al Municipio XIV di avviare subito un percorso trasparente e partecipato, per la riconversione ad uso sociale e abitativo di questa immensa area di proprietà del Comune”.

Secondo i due esponenti di Unione inquilini “la nuova Amministrazione ha la possibilità di confermare coi fatti quanto promesso in campagna elettorale, rompendo con le logiche speculative del passato e utilizzando le risorse a sua disposizione nell’interesse della collettività. Migliaia di romani attendono da anni l’assegnazione di una casa popolare”. 

Una scelta precisa, soprattutto perché “il Comune non può permettersi il lusso di abbandonare al degrado il suo prezioso patrimonio, che va utilizzato per fornire risposta concreta ai bisogni della città. Roma è piena di strutture pubbliche vuote e inutilizzate – terminano – dalle quali sarebbe possibile ricavare migliaia di alloggi popolari e risolvere così in modo strutturale il problema abitativo rompendo con il vergognoso business dell’emergenza e dei residence”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forte Trionfale, il Municipio a cinque stelle lo snobba: "Utilizzatelo per le case popolari"

RomaToday è in caricamento