MonteMarioToday

Monte Mario: bomba contro associazione di destra “Roma Nord”

L'ordigno è esploso alle 4 di notte tra sabato e domenica. Ad avvertire i responsabili dell'associazione alcuni cittadini della zona. Il 31 dicembre a Piazza Vescovio erano state lanciate delle molotov contro una sede di Forza Nuova

Una bomba rudimentale è esplosa nella notte tra sabato e domenica presso la sede dell'associazione culturale di destra “Roma Nord”. L'Associazione si trova in via dell'Allievo nel quartiere di Monte Mario. "Siamo stati allertati da alcuni abitanti”, spiega Luca Di Giovanpaola, responsabile dell'Associazione culturale di destra.  “Al momento non abbiamo ricevuto alcun tipo di rivendicazione"

La polizia di Stato, intervenuta sul posto, ha fatto sapere che da una prima valutazione il rudimentale ordigno è stato confezionato con circa 100 grammi di polvere da sparo.

Si tratta del secondo atto in pochi giorni contro associazioni di destra a Roma. Il 31 dicembre scorso infatti contro la sede di Forza Nuova a Piazza Vescovio era stato lanciato un rudimentale ordigno che aveva danneggiato la saracinesca della sede colpita. L'accaduto ha portato Roberto Fiore, segretario di Forza Nuova a dichiarare: “Forza Nuova continuerà a fare Politica, ad occuparsi di politica, e non certo di bombe o ordigni esplosivi. La politica vera è la miglior arma contro gli irresponsabili ed i fanatici di certi ambienti. Noi non cadremo nella trappola, ma vigileremo intensamente sul territorio romano".

Il vice coordinatore del Pdl romano, Luca Malcotti, esprime la propria solidarietà a Stefano Oddo, animatore della sede di Roma Nord: “Esprimo solidarietà a Stefano Oddo, animatore della sede colpita e delegato del XIX Municipio alle politiche giovanili e a tutti i ragazzi impegnati nel sociale in quel territorio. E' preoccupante che qualcuno stia tentando di alimentare una spirale di violenza ed un clima di odio; è vergognoso che lo si faccia colpendo chi si adopera per aiutare i più deboli".

Anche il capogruppo del Pd in Campidoglio, Umberto Marroni esprime il proprio sdegno: “Gli attacchi avvenuti in queste notti a sezioni di partito di entrambi gli schieramenti sono atti vili che non appartengono al civile e democratico confronto tra idee politiche diverse. La violenza come strumento di azione politica non è in alcun modo tollerabile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

  • Coronavirus, a Roma e nel Lazio la situazione sta peggiorando: "Si è perso il controllo dei contagi, vi spiego perché"

Torna su
RomaToday è in caricamento